Chad le Clos e compagni rinunciano al 65% dello stipendio Energy Standard

Il fuoriclasse del nuoto sudafricano  Chad le Clos, ha dichiarato giovedi scorso a Sport24 di aver deciso, insieme ai  compagni di squadra dell’Energy Standard, di rinunciare al 65% del proprio compenso per aiutare i colleghi nuotatori in difficoltà economica a causa della pandemia di coronavirus.

Queste la dichiarazioni di Le Clos. “Insieme a tutti i nuotatori dell’Energy Standard, che è la squadra per cui nuoto in Turchia, abbiamo deciso di rinunciare al 65% del nostro stipendio in modo da poter condividere questo denaro con gli altri nuotatori in questo momento difficile. Non solo io, ma tutti i nuotatori della mia squadra come Sarah (Sjostrom).” Ed aggiunge “È un momento economicamente difficile per tutti, ma io sto bene … Non sono motivato dal denaro, non è questo che mi guida. Se mi dicessero, ti darò 100 milioni ma non puoi nuotare alle Olimpiadi del prossimo anno, direi di no “.

Ricordiamo che Chad Le Clos al momento è in convalescenza a seguito di due interventi chirurgici affrontati la scorsa settimana, resterà inattivo per quattro o sei settimane (vedi post IG qui sotto), lo sport in Sudafrica è sospeso dal 19 marzo e non ci sarà la ripresa fino a quando il paese non raggiungerà il livello 1 dell’emergenza sanitaria, al momento si trova a livello 4.

 

 

Articoli correlati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: "Il nuoto non è tutto per me, ma sogno Tokyo prima di tuffarmi in altro"

Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: R...

Stefania Pirozzi è stata l'ospite di questa settimana a #Nuotopuntolive. La ventiseienne poliziotta campana, trasferitasi ormai in pianta stabile a ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu