Shayna Jack in attesa dell’audizione presso il CAS

Secondo il tecnico australiano Dean Boxall, coach di Shayna Jack e di altri atleti di élite come Arianna Titmus presso il club St Peters Western, ha dichiarato ai media che la 21enne Jack, liberista e staffettista della nazionale sospesa per quattro anni dall’agenzia antidoping australiana (ASADA) nel mese di luglio 2019 ed ancora in attesa della conclusione del procedimento a suo carico, potrebbe avviarsi verso la conclusione della vicenda e nei prossimi giorni conoscere la data dell’audizione presso il CAS di Losanna che con ogni probabilità organizzerà l’appello della nuotatrice australiana mezzo videoconferenza.

Questo quanto dichiarato da Boxall ad ABC Radio. “Si spera che Shayna possa sapere la prossima settimana quando sarà la sua audizione davanti al CAS   …  Siamo davvero positivi a riguardo …  la data è imminente.  L’intero viaggio sta volgendo al termine.

Ricordiamo che secondo le regole di Swimming Australia, la Jack non ha potuto nuotare in nessuna piscina affiliata all’organizzazione e nemmeno ricevere alcuna forma di assistenza legale o finanziaria dalla stessa. In un’intervista alla trasmissione The Sunday Project sulla rete TV australiana Channel 10, Jack aveva dichiarato di avere potuto assumere la sostanza incriminata, il Ligandrol (un modulatore del recettore degli androgeni), attraverso un contatto casuale con un altro utilizzatore.

 

Articoli correlati

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passando per Doha.

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passan...

In occasione degli Europei di Otopeni, svoltisi dal 5 al 10 dicembre scorso, ci siamo confrontati con il Direttore Tecnico ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative