Non saranno più gli stessi Giochi

L’AD del comitato organizzatore dei Giochi di Tokyo, Toshiro Muto, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito a Tokyo 202one. “I Giochi che avremo tra un anno potrebbero non essere gli stessi Giochi Olimpici e Paralimpici convenzionali così come li conosciamo …  È tempo per tutti noi di rivedere quali sono le cose essenziali per i Giochi.  Penso che potremmo inventare dei nuovi Giochi Olimpici e Paralimpici, sarà qualcosa di unico a Tokyo“.

In merito al reale costo che il Giappone dovrà sostenere per il posticipo olimpico, Muto ha dichiarato di non poter quantificare una cifra esatta, si ipotizza possa “oscillare” dai 2 ai 6 miliardi dollari, una forbice piuttosto ampia ma che restituisce chiara l’incertezza in cui si sta muovendo il comitato organizzatore dei Giochi di Tokyo, si ipotizzano tagli un pò dappertutto, ma nulla è stato ufficializzato, salvo contenere la staffetta della torcia olimpica. “Stiamo esaminando ogni possibile soluzione“.

Pensieri e parole che con il passare del tempo iniziano a prendere corpo, settimana dopo settimana, lentamente ma senza sosta, con la tipica educazione giapponese e con la gentilezza che contraddistingue questo popolo, però se l’erba si muove e perchè il vento da qualche passe soffia. Qui sotto altre dichiarazioni rilasciate da Muto circa la possibilità che i Giochi non vengano svolti.

 

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Gianfranco Saini: "200 stile libero: ecco perché non sono d'accordo con Thorpe"

Gianfranco Saini: “200 stile liber...

"Tutto il mondo nuota male i 200 stile libero": una sentenza che in bocca ad altri suonerebbe arrogante, ma che ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu