A Gioele

Quanti ricordi felici affiorano in questo triste momento! Talmente tanti e gioiosi che per un istante riescono a sopire quel dolore acuto che mi è arrivato dritto al cuore domenica mattina.

Ti ricordo bambino con i tuoi occhi buoni e curiosi, ingenui e spensierati coi i quali osservavi attento il mondo intorno a te. Un bambino amabile ed educato, attento e trasognato esploratore del mondo acquatico.  Quello stesso mondo acquatico che tanto piaceva a mamma Nadia con la quale ho condiviso anni sul bordo della piscina, entrambe istruttrici di nuoto pronte a consolare bambini impauriti ed orgogliose di aiutarli a trasformare la paura in coraggio.

Una mamma che ti ha trasmesso la passione per il nuoto e che tu hai riempito di soddisfazione diventando il nuotatore della famiglia, impegnato con lo sport agonistico.

Quanti ricordi.

Abbiamo passato un anno intenso insieme: io sul bordo vasca e tu in acqua con Adriano e Daniele. Eravate arrivati alla soglia dell’agonismo un po’ più tardi degli altri. Inserirvi sembrava difficile, ma le sfide mi sono sempre piaciute: un anno insieme, tecnica e impegno, fatica e determinazione ci hanno fatto raggiungere l’obiettivo.  Da allora non hai mai smesso di allenarti.

Quante gare, quanti collegiali, quante trasferte, quante risate con quel gruppo di ragazzini scanzonati. Quante foto ho rivisto nelle ultime quarantotto ore… La mia vita precedente in scatti che hanno immortalato la bellezza di quegli anni.

Hai continuato a portare con te tutte le qualità che hai acquisito nel tuo percorso di vita, le stesse che hai elencato con gioia su Instagram il giorno che sei diventato pilota privato di aereo, il primo del tuo corso: atleta, studente, pilota, istruttore di nuoto… Tutto questo in soli ventitré anni di vita!

Aria e acqua: i tuoi due elementi preferiti, coniugati con responsabilità e gioia. Il tuo sorriso sulle foto ne è la testimonianza più autentica.

Sei diventato un uomo in fretta, bello come il sole, conservando gli occhi buoni e genuini di quando eri bambino. Una vita vissuta intensamente che ha riempito il cuore di quanti ti hanno conosciuto.

I tanti ricordi avranno il compito di farci sentire meno soli e felici di aver condiviso questi anni con te. Saranno il balsamo per lenire il dolore, la tristezza, la malinconia che ci hanno travolto.

Ci mancherai Gioele, a tutti!

Nel rinnovare le condoglianze alle famiglie di Fabio e Gioele, la redazione di Nuoto•com ringrazia Paola Contardi per questa riflessione.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Reale Circolo Canottieri Tevere Remo: qualcosa di nuovo dalla capitale.

Reale Circolo Canottieri Tevere Remo: qu...

Nei giorni scorsi abbiamo appreso che dalla capitale arriva una nuova realtà natatoria: quella del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu