Abusi sessuali? Schubert e Leonard non ci stanno

Mark Schubert John Leonard, due dei più titolati allenatori USA, respingono le accuse di connivenza dell’avvocato Robert Allard, che rappresenta sei vittime di abusi sessuali nella causa intentata contro USA Swimming. Secondo Allard l’atteggiamento tollerante dei due coach, non direttamente accusati di abusi, meriterebbe l’espulsione dall’ente che gestisce il nuoto a stelle e strisce.

Allard ha inviato una lettera aperta a Tim Hinchey, direttore esecutivo di USA Swimming, invitandolo a smantellare quella che definisce una “profondamente radicata cultura che tollera i comportamenti sessuali criminosi degli allenatori nei confronti di atlete minorenni”

Oltre a respingere le accuse, Schubert ha preannunciato una querela per diffamazione.

Notizie correlate:

  • Abusi sessuali, USA Swimming di nuovo nella bufera
  • Abusi sessuali, ancora guai per USA Swimming
  • Abusi sessuali: USA Swimming “non perseguibile”
  • Abusi sessuali: nei guai un’allenatrice USA
  • USA Swimming sotto accusa: abusi sessuali e corruzione
  • Abusi sessuali, interrogato Tim Hinchey
Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Benedetta Pilato a #Nuotopuntolive: “Con un anno in più di preparazione per Tokyo, può succedere di tutto”

Benedetta Pilato a #Nuotopuntolive: “Con...

Benedetta Pilato va di fretta. D’altronde, quando scende in vasca, la quindicenne tarantina del Circolo Canottieri Aniene è abituata a ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu