WADA: Russia, record di violazioni antidoping

Nel 2018 la Russia ha strappato all’Italia il poco invidiabile primato delle violazioni delle norme antidoping (ADRVs), secondo le statistiche pubblica dall’Agenzia mondiale antidoping.

Nel report 2018 appena pubblicato, gli atleti russi hanno totalizzato 144 violazioni, contro le 132 degli italiani e le 114 dei francesi. Nel 2017 l’Italia aveva primeggiato senza rivali con 171 violazioni, staccando nettamente Francia e USA.

Va precisato che il report non riporta il numero totale di analisi effettuate, pertanto la permanenza ai vertici della classifica può essere indicativa di una capillarità ed efficienza del sistema di controlli di ciascun paese.

Cinque sono le discipline sportive nelle quali si concentrano le violazioni: body building, ciclismo, atletica leggera, sollevamento pesi e power lifting.

Va segnalato che nel conteggio non sono comprese le violazioni accertate dalle grandi leghe del Nord America che non aderiscono al Codice mondiale antidoping (football, basketball, baseball, hockey su ghiaccio)

Consulta il report completo [ENG]

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili, 1991 vs 2021

Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili,...

Nei giorni scorsi abbiamo potuto rivivere in compagnia di Giorgio Lamberti il suo oro australiano nei 200 stile libero. Sentirlo ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu