Sun Yang, rovesciato il verdetto (a causa di un italiano)

La squalifica di otto anni inflitta al nuotatore cinese Sun Yang è stata annullata dal Tribunale federale della Svizzera.

Le motivazioni della sentenza non sono ancora state rese pubbliche, ma secondo il New York Times, prima testata a riportare la notizia, la corte non è entrata nel merito della sentenza, ma ha rilevato che il presidente della Corte per l’arbitrato sportivo (CAS), l’italiano Franco Frattini aveva rilasciato dichiarazioni pubbliche ostili all’atleta cinese a giudizio ancora in corso.

L’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha già annunciato che riporterà il caso Sun Yang davanti al CAS “non appena tale organo avrà un nuovo presidente”.

Leggi l’articolo sul New York Times [ENG]

Leggi il comunicato WADA [ENG]

 

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative