Sostanze di abuso, WADA pubblica una nota di orientamento

L’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha pubblicato una nota integrativa sulle sostanze di abuso in allegato al Codice mondiale antidoping in vigore da gennaio 2021.

Tali sostanze sono così definite, ai sensi dell’articolo 4.2.3 del Codice, in quanto “se ne abusa frequentemente frequentemente nella società al di fuori del contesto sportivo”:

  • Cocaina (gruppo 6.a – stimolanti generici)
  • Metilenediossimetanfetamina (MDMA / “ecstasy”) (6.b – stimolanti specifici)
  • Diamorfina (eroina) (7 – narcotici)
  • Tetraidrocannabinolo (8 – cannabis)

L’articolo 10.2.4.1 precisa, riguardo a tali sostanze, che “se un atleta può dimostrare che l’assunzione di tali sostanze è stata compiuta al di fuori della competizione e non è collegata alla prestazione sportiva, il periodo di squalifica può arrivare a un massimo di tre mesi. La squalifica può essere ridotta di un mese se l’atleta compie un percorso verificabile di riabilitazione approvato da WADA”.

La nota definisce i quantitativi tollerato do tali sostanze e specifica che ai fini di tali accertamenti il periodo di competizione inizia alle 23.59 del giorno precedente la manifestazione e termina al momento della raccolta dei campioni relativi alla manifestazione stessa, salvo differenti specifiche formulate dalla Federazione sportiva di riferimento

Leggi la nota completa [ENG]

Ph. ©Wesley Gibbs @Unsplash

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Nessun articolo trovato.
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili, 1991 vs 2021

Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili,...

Nei giorni scorsi abbiamo potuto rivivere in compagnia di Giorgio Lamberti il suo oro australiano nei 200 stile libero. Sentirlo ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu