CONI, decreto legge approvato in extremis. Salvi inno e bandiera?

Secondo le agenzie, l’ultimo atto di Giuseppe Conte prima di salire al Colle per rassegnare le dimissioni è stata l’approvazione di un decreto legge sull’autonomia del CONI.

L’accordo tra le forze della quasi ex maggioranza sarebbe stato raggiunto con la soluzione della pianta organica, sulla base di quanto previsto dal decreto 1 poi saltato sul tema dell’incompatibilità. Niente contratto di servizio dunque, soluzione bocciata categoricamente da Giovanni Malagò e che era stata auspicata da Sport e Salute. E niente CONI Spa, la società di servizio che sarebbe stato lo strumento operativo del CONI, possibilità giudicata troppo costosa.

Basterà per convincere il CIO a ritirare le sanzioni? Il nodo dovrebbe essere sciolto durante la conferenza stampa prevista per domani alle 17.30.

Seguiranno aggiornamenti.

Ph. ©Wikipedia CC BY-SA 3.0

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Ian Thorpe: "Tutti nel mondo stanno nuotando male i 200 stile libero"

Ian Thorpe: “Tutti nel mondo stann...

Un'affermazione perentoria, quella fatta dall'ex Campione olimpico e mondiale Ian Thorpe: "tutti, nel mondo, stanno nuotando i 200 stile libero ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu