Doping russo, anche WADA decide di non ricorrere in appello

L’Agenzia mondiale antidoping conferma di non avere presentato ricorso contro la decisone della Corte per l’arbitrato sportivo (CAS) che lo scorso dicembre ha dichiarato l’Agenzia russa antidoping (RUSADA) colpevole di violazione del Codice.

Pur non completamente soddisfatta della sentenza, che non aveva accolto tutte le sue richieste, WADA ritiene che un ulteriore coda giudiziaria non avrebbe modificato la situazione in maniera significativa.

Leggi il comunicato ufficiale [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu