Australia: Scott Miller arrestato per traffico di droga

Scott Miller, nuotatore australiano argento nei 100 farfalla e bronzo nella 4×100 mista alle Olimpiadi di Atlanta 1996, è stato arrestato dalla polizia del Nuovo Galles del Sud per traffico di sostanze stupefacenti.

Miller è stato arrestato al termine di un’indagine su una partita di droga nascosta all’interno di candele. “Sembravano normali candele, ma erano piene di morte e sofferenza” ha dichiarato non senza enfasi il funzionario di polizia John Watson. 

Miller, oggi 45enne, era a capo di un gruppo criminale che distribuiva grandi quantità di metanfetamine in tutta la regione. Nel suo appartamento sono stati rinvenuti due chili di eroina e 75.000 dollari australiani (circa 48.000 euro) in contanti.

L’imputato è comparso oggi davanti al giudice per le indagini preliminari. Il suo avvocato non ha richiesto la libertà su cauzione.

Leggi la notizia su 9News [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu