Dossier Consolo: la polizia svizzera nella sede della LEN

Lo scorso martedì la polizia svizzera del Cantone di Vaud si è presentata nella sede di Nyon della Lega europea di nuoto (LEN) per acquisire documentazione relativa all’indagine avviata in seguito agli esposti di Bartolo Consolo, che della stessa LEN è presidente onorario, relativi a irregolarità finanziarie e “condotta impropria”.

L’inchiesta nasce da un dossier pubblicato nel luglio 2020 dal settimanale Espresso e coinvolge, oltre al presidente della Lega Paolo Barelli, il segretario generale ed ex amministratore della British Swimming David Sparkes  e il tesoriere fino alle ultime elezioni, Tamas Gyarfas, ex capo della Federazione di nuoto ungherese.

La polizia svizzera informa inoltre dell’arresto in Russia di Alexei Vlasenko, componente del Bureau della Lega europea, numero uno della federazione russa di pallanuoto, tuffi e nuoto sincronizzato, membro del comitato esecutivo del Comitato Olimpico russo e attuale presidente del Comitato tecnico subacqueo della FINA.

Leggi la notizia su Repubblica

image_pdfScarica contenuto in pdf
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

Campionati Europei

BUDAPEST
10-05-21

XXXII Giochi Olimpici

TOKYO
23-07-21
Davide Pontarin: "Società agonizzanti, aiuti inesistenti, ma non molliamo. Torno a bordo vasca per tutelare gli atleti"

Davide Pontarin: “Società agonizza...

La pandemia ha colpito duramente il mondo del nuoto, a livello sia agonistico sia gestionale. Le risorse sono sempre più ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu