Giovanni Malagò: “Vaccinare gli atleti, Castiglioni ingiustamente danneggiata. Bene l’iniziativa di Federnuoto”

Nel corso di un’intervista a Radio anch’io su Rai radio uno anche il presidente del CONI Giovanni Malagò aggiunge la sua voce a quella di chi chiede di vaccinare gli atleti in odore di qualificazione olimpica.

“Più ci si avvicina all’appuntamento e più aumenta il rischio che un atleta butti 5 anni di allenamenti di lavoro se dovesse contrarre il Covid. Del resto già una buona parte degli atleti per i Giochi è già vaccinata in quanto atleti dei corpi militari e questa non la trovo una cosa giusta”.

Fra i casi di atleti danneggiati Malagò cita anche la nuotatrice Arianna Castiglioni: “In moltissime nazioni molti atleti sono già stati vaccinati. Poi cito alcuni casi come quello di Vanessa Ferrari che stava inseguendo il sogno dell’ennesima Olimpiade ed ha contratto il Covid, o Arianna Castiglioni che ha contratto il Covid a pochi giorni dagli assoluti”.

Il numero uno del CONI spende anche parole di elogio per la decisione di Federnuoto di mettere a disposizione i Centri federali, pur rivendicandone la primogenitura: “Plaudo l’iniziativa di Paolo Barelli, arrivata dopo quella presa dal CONI che ha individuato luoghi sportivi in tutta Italia per la vaccinazione non solo di atleti ma della popolazione grazie alla Federazione medico sportiva”.

Ph. ©Deepbluemedia

NOTIZIE CORRELATE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu