I primaverili, 20 anni fa

 

20 anni fa, a una settimana da oggi, si sarebbe dato il via ai Campionati Primaverili di Livorno, 7 mesi dopo un Olimpiade, quella di Syndey, in cui l’Italia aveva alzato la testa come non mai fino ad allora a livello internazionale.

In quel campionato si sarebbe delineata la formazione che pochi mesi dopo sarebbe volata a Fukuoka (anche quell’anno si andava in Giappone).

In ambito maschile lo stile libero veloce fu dominato dall’ex pallanuotista Lorenzo Vismara, le mezze distanze (200-400) dall’inossidabile Max Rosolino che mise anche il sigillo nei 200 misti mentre la doppia distanza vide la conferma di Alessio Boggiatto (e questi due titoli si trasformarono in Ori a Fukuoka). Rana e dorso furono due monologhi rispettivamente di Domenico Fioravanti (con ancora al collo due ori olimpici) e Emanuele Merisi. Le 4×100 stile e mista andarono alle Fiamme Gialle (tra le medaglie un Renè Gusperti che pochi giorni fa ha timbrato 50 anni), mentre la 4×200 andò alla Rari Nantes Torino con “pezzi” della 4×200 nazionale, Andrea Beccari e Federico Cappellazzo.

Il settore femminile, ancora in evoluzione, vide nei 50 e 100 stile il monopolio di Cecilia Vianini che con Chiuso, Parise e Striani portarono la 4×100 e la 4×200 rispettivamente all’ottavo e sesto posto al mondiale in terra del Sol Levante.

 

Foto copertina: lungomare Livorno ©️Pexels

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE

Il sapore del benessere

Palazzo Broletto - Piazza della Vittoria 15, Pavia
25-10-21
  • CALENDARI E MEETING
Federico Turrini: continuerò a lavorare per l'Esercito e a fare l'allenatore. Mi sento pronto per questa nuova sfida.

Federico Turrini: continuerò a lavorare ...

Federico Turrini ha deciso di lasciare il nuoto, o meglio, di smettere di fare l’atleta. In realtà, per il campione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu