Carraro e Castiglioni chiamano, Pilato risponde: 29.62 nei 50

Continuano i fuochi d’artificio al vertice della rana veloce femminile: Arianna Castiglioni conferma di avere recuperato una forma ottimale segnando 30.57 e relativo tempo limite per Budapest davanti a Martina Carraro (30.60), ma in prima batteria ci pensa Benedetta Pilato a ristabilire le gerarchie dello sprint con un 29.62 a un solo centesimo dal suo record italiano che, ricordiamo è tuttora anche WR juniores.

Nelle altre gare della mattina non sono stati conseguiti tempi limite: segnaliamo l’accesso alla finali con i migliori tempi per Simone Sabbioni nei 50 dorso, Thomas Ceccon nei 50 farfalla, Alberto Razzetti nei 200 misti, Silvia Di Pietro nei 50 farfalla, Sara Franceschi nei 200 misti.

REPORT COMPLETO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu