Riaperture, si decide dopo il 16 aprile. Ipotesi lezioni individuali

Segnatevi la data sul calendario: venerdì 16 aprile governo e Comitato tecnico scientifico riceveranno il nuovo monitoraggio sui dati della pandemia a livello nazionale sulla base dei quali saranno predisposte le nuove linee guida sulla riapertura delle attività economiche e produttive fra le quali dovrebbero finalmente essere ricomprese piscine e palestre.

Il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro conferma che “esiste un insieme di indicatori che contribuiscono a caratterizzare degli scenari dove progressivamente si andrà ad aprire, su questo si sta lavorando proprio nella prospettiva di maggio”: questo significa riaperture progressive partendo da criteri più restrittivi rispetto a quelli dello scorso autunno, che secondo alcune indiscrezioni potrebbero significare solo lezioni individuali e un utilizzo molto limitato degli spogliatoi, con maggiore tolleranza per gli impianti all’aperto.

Il presupposto a qualsiasi ipotesi di riapertura è comunque il ritorno in zona gialla, non possibile prima del mese di maggio sulla base delle restrizioni attualmente in vigore.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu