Swimming Australia apre ai costumi inclusivi

Swimming Australia, l’ente che governa il nuoto aussie, prosegue il suo sforzo per rendere il nuoto uno sport inclusivo secondo i principi enunciati nel  National Inclusive Swimming Framework:

  • Fare in modo che tutti gli Australiani si sentano benvenuti, al sicuro e rispettati nella comunità natatoria
  • Consentire a tutti gli Australiani di nuotare al livello di impegno e intensità che desiderano
  • Riflettere anche nel nuoto le diversità del paese

L’ultima iniziativa in ordine di tempo è la Inclusive Swimwear Policy, che consentirà a tutti i nuotatori e nuotatrici, a ogni livello agonistico, di indossare costumi alternativi o modificati senza rischiare di essere esclusi o discriminati, come precisato dal presidente, il leggendario Kieren Perkins:

La libertà di scelta è un potente motore di inclusione. Confido che questa nuova politica favorirà la partecipazione a tutti i livelli del nostro sport, con una maggiore opportunità di scelta nell’abbigliamento tecnico che soddisfi le necessità dei nostri atleti e atlete.

La mancanza di costumi adeguati è un grande ostacolo alla diffusione del nuoto fra la cittadinanza. Per alcuni nuotatori e nuotatrici le regole sin qui adottate da Swimming Australia non erano accettabili per ragioni religiose, culturali, igieniche o di altra natura. Gli elementi chiave della nuova politica sono:

  • Ogni nuotatore o nuotatrice, di qualsiasi livello, può chiedere di utilizzare un costume modificato o alternativo chiedendo l’approvazione del Direttore tecnico o del Giudice arbitro prima dell’inizio della manifestazione
  • Tali modifiche possono prevedere la copertura di porzioni aggiuntive del corpo, braccia gambe e testa comprese
  • Non c’è limite al numero di pezzi di cui può essere composto il costume, ed è possibile indossare più strati di tessuto
  • Non sono ammessi costumi che a giudizio del Direttore tecnico o del Giudice arbitro possano indebitamente migliorare le performance dell’atleta o metterne a rischio la sicurezza

Esempi di costumi ammessi:

Acceptable Swimwear

Esempi di costumi non ammessi:

Unacceptable Swimwear

Leggi il comunicato ufficiale [ENG]

Ph. ©Engyn Aykurt @Pexel

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

6° Trofeo SIS ROMA

Ostia
01-07-22

Rossini Swim Cup

Pesaro
02-07-22

23° Meeting di Tortona

Tortona
09-07-22
Sasha Touretski: "Sono molto felice di essere tornata sui 50 stile: è la mia gara."

Sasha Touretski: “Sono molto felic...

Abbiamo avuto il piacere di incontrare Sasha Touretski a Merano e di scambiare con lei qualche battuta. Nonostante il cognome ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu