Bozza Decreto Covid: ok piscine scoperte dal 15 maggio, dubbi sull’attività indoor

In queste ore sono filtrate abbondanti anticipazioni sul Decreto Covid che il governo di Mario Draghi si appresta a varare nelle prossime ore.

Per quanto di interesse sportivo si potrà assistere ad eventi con capienza degli stadi o palazzetti non superiore al 25% e non più di 1000 spettatori all’aperto e 500 al chiuso.

Si prevede l’istituzione del “pass verde”, con una validità di 6 mesi per guariti e vaccinati e solo di 48 ore per chi si è sottoposto a un test molecolare o antigenico rapido, che consentirà gli spostamenti in entrata e in uscita da regioni e province autonome in zona arancione o rossa. Avrà validità in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea e potrà essere esibito in formato cartaceo o digitale. Previste sanzioni per chi lo falsifica, compresa la reclusione.

A decorrere dal 15 maggio 2021 in zona gialla sono consentite le attività di piscine all’aperto in conformità ai protocolli e alle linee guida adottati dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sulla base dei criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico. A decorrere dal 1° giugno 2021 in zona gialla sono consentite le attività delle palestre. In zona gialla è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Resta interdetto l’uso degli spogliatoi. Da notare che nelle bozze circolate non si parla esplicitamente di piscine coperte: rimane quindi il dubbio di poter riprendere l’attività indoor dopo il 31 maggio.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Pio D'Emilia: non so se da un punto di vista sportivo questa edizione dei Giochi sarà memorabile, ma da un punto di vista sociale sarà ricordato come un evento davvero importante!

Pio D’Emilia: non so se da un punt...

Lo avevamo contattato prima dei Giochi, quando l'incertezza sembrava regnare su tutto, quando la popolazione giapponese manifestava il proprio timore ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu