La gestione del cambiamento attraverso l’alta specializzazione. (Seminario SdS)

12-05-21

• 

13-05-21

SEDE

On line

REGIONE

Lazio

ORGANIZZAZIONE

CONI

SITO WEB

CITTÁ

Roma

NOTE

In allegato tutte le informazioni.

Presentazione

Il nostro cervello ha la capacità di adattarsi alle diverse richieste ambientali sviluppando nuove abilità. L’allenamento sistematico ed efficace in domini complessi che porta ad abilità di eccellenza, modella il nostro cervello. Tali modifiche, oltre che nelle vie neurali, dunque nelle funzionalità, si manifestano anche nella forma del cervello.

Cosa si può osservare nei contesti sportivi? Come tale preziosa caratteristica del nostro cervello può correlarsi positivamente all’allenamento? Come la neuroplasticità interviene nella gestione mentale degli infortuni degli atleti? Eventi imprevisti ed imprevedibili, come possono essere efficacemente governati a livello mentale nell’ambito dei processi decisionali e degli obiettivi futuri da raggiungere? La neuroplasticità ci permette anche di riconfigurare un’azione spesso difficile da presiedere quale la gestione del cambiamento.

OBIETTIVI
> Introdurre il concetto di neuroevoluzione.
> Analizzare la plasticità cerebrale dal punto di vista fisiologico.
> Comprendere come la passione per un lavoro modella il cervello nella sua forma e nella sua struttura in contesti altamente professionali (es. sportivi, musicisti, chef, matematici).
> Comprendere come nello sport la neuroplasticità rappresenti per gli allenatori la leva attraverso la quale migliorare la prestazione.
> Sviluppare la consapevolezza dell’impiego della neuroplasticità nei modelli di training.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE

Il sapore del benessere

Palazzo Broletto - Piazza della Vittoria 15, Pavia
25-10-21
  • CALENDARI E MEETING
Federico Turrini: continuerò a lavorare per l'Esercito e a fare l'allenatore. Mi sento pronto per questa nuova sfida.

Federico Turrini: continuerò a lavorare ...

Federico Turrini ha deciso di lasciare il nuoto, o meglio, di smettere di fare l’atleta. In realtà, per il campione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu