Shayna Jack, l’incubo è finito

L’incubo di Shayna Jack è finito: la Corte per l’arbitrato sportivo (CAS) ha rigettato il ricorso di Sport Integrity Australia (SIA) contro la riduzione a due anni della squalifica comminata alla nuotatrice, che ottiene quindi il via libera per il rientro all’attività agonistica.

“Dopo una battaglia di due anni e tre mesi ho finalmente ricevuto la notizia che l’appello contro di me è stato rigettato. Sono finalmente libera di fare ciò che amo senza restrizioni e scoppio di gioia. Mi prendo qualche tempo per godermi il momento e riflettere su ciò che ho passato. L’incubo è finalmente finito. Grazie a tutti quelli che mi sono stati vicini e mi hanno sostenuto in questa sfida. Parlerò ancora di questa vicenda in futuro, ma non è questo il momento… Tenete d’occhio il mio profilo, questo è solo l’inizio” il commento dell’australiana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Shayna Jack (@shayna_jack)

Leggi il comunicato della CAS [ENG]

NOTIZIE CORRELATE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
I 100 stile libero in Italia e atleti che brillano. Il parere di alcuni protagonisti della specialità.

I 100 stile libero in Italia e atleti ch...

La velocità maschile in Italia sta brillando sempre di più. I recenti Campionati Assoluti Primaverili sono stati una conferma. Riscontri ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu