Giovanni Malagò: nonostante 18 mesi di Covid il Veneto ha la capacità di essere strabiliante, reattivo e resiliente ed è più che mai nello sport

Ieri sera il Presidente del CONI Nazionale Giovanni Malagò è stato ospite del CONI Comitato Regionale Veneto per la Cerimonia della consegna delle Benemerenze Sportive. Evento che si è svolto a Padova presso il bellissimo Palazzo della Ragione.

Nel suo intervento Malagò ha citato i nuotatori veneti che si sono distinti a Tokyo e hanno egregiamente rappresentato il paese, a partire dalla medaglia di Manuel Frigo fino ad arrivare all’immensa Federica Pellegrini. Ha riconosciuto come questa regione si distingua e spesso primeggi per le eccellenze sportive. Tralasciando per un momento le Olimpiadi, il Veneto può sicuramente vantare grandi campioni, nel nuoto e anche in moltissime altre discipline sportive.

Simpaticamente ha detto che difficilmente questi risultati si ottengono per un allineamento dei pianeti e per congiunzioni astrali favorevoli. È frutto di un movimento che è estremamente radicato nel territorio, ben strutturato e sul quale si investe molto.

Il Veneto non è solo una regione leader, ma anche trainante per tutto il movimento sportivo italiano. E per questo motivo ogni cosa è amplificata: non solo le cose belle, ma anche quelle difficili. Risultati sportivi di vertice straordinari, grandi eventi sportivi, numeri impressionanti e di questo bisogna essere estremamente orgogliosi. Di contro però, dopo 18 mesi di Covid, l’associazionismo è in grandissima sofferenza, in particolare strutture come impianti natatori e piscine.

Come sempre però questo Veneto ha la capacità di essere strabiliante, reattivo e resiliente ed è più che mai nello sport.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE

Il sapore del benessere

Palazzo Broletto - Piazza della Vittoria 15, Pavia
25-10-21
  • CALENDARI E MEETING
Federico Turrini: continuerò a lavorare per l'Esercito e a fare l'allenatore. Mi sento pronto per questa nuova sfida.

Federico Turrini: continuerò a lavorare ...

Federico Turrini ha deciso di lasciare il nuoto, o meglio, di smettere di fare l’atleta. In realtà, per il campione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu