Antidoping pilotato, Ucraina nella bufera

Dopo la Russia è l’Ucraina a finire sotto i riflettori dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA). Il dipartimento indipendente di intelligence e indagini (I&I) dell’Agenzia  ha pubblicato un rapporto riassuntivo di un’indagine dalla quale emerge che l’Agenzia antidoping dell’Ucraina (NADC) sarebbe responsabile di pratiche contrarie allo Standard internazionale per i test e indagini a partire dal 2012 fino a oggi. L’indagine, denominata Operazione Hercules, “ha sollevato seri dubbi sull’integrita’ delle pratiche relative ai test antidoping della Nadc e sulla competenza di alcuni membri del suo personale” afferma Gunter Younger, responsabile delle indagini.

“Ci sono prove che la NADC era solita telefonare agli atleti o contattarli attraverso i loro allenatori per richiedere la loro presenza il giorno dopo per i test. Una pratica adottata spesso prima di importanti eventi internazionali”

Leggi il comunicato ufficiale [ENG]

ASCA World Clinic 2024

Orlando (USA)
04-09-24
Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative