UK. Adam Peaty ascoltato in Parlamento chiede maggiori finanziamenti per lo sport

Adam Peaty (26) ed altri colleghi britannici vincitori di una medaglia ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo, sono stati ascoltati dalla commissione parlamentare “Digital, Culture, Media and Sport” in merito a come gli atleti beneficiano dei fondi  della Lotteria Nazionale distribuiti da UK Sport, in che modo questi benefici differiscono tra olimpionici e paralimpici e se l’assegnazione di tale supporto economico offre la giusta misura tra il successo delle medaglie vinte e il benessere dell’atleta, tutto ciò sottolinea quanto sia evoluto, strutturato ed ascoltato il mondo dello sport in Gran Bretagna, sport britannico che ai Giochi di Tokyo ha vinto 65 medaglie contro le 15 dei Giochi di Atlanta del 1996, un anno prima che si attivasse il finanziamento allo sport tramite la lotteria nazionale.

Non sono un politico“, ha detto Peaty. “Non so da dove verranno i soldi, ma so che se hai una nazione più sana, una nazione più in forma, una nazione felice e una nazione stimata, il ritorno sull’investimento sarà eccezionale … Rappresentiamo il nostro Paese, sventoliamo la bandiera con grande orgoglio, ma non possiamo pagare i nostri conti con il solo patriottismo“.

Il campione olimpico dei 100 rana ha detto che si dovrebbe fare di più per aiutare le famiglie a basso reddito, agevolando l’accesso ai fondi della lotteria alle giovani promesse dello sport d’élite, altrimenti si potrebbero perdere molti talenti perché le famiglie non riescono a pagare i costi della preparazione che lo sport di vertice necessita, a tal proposito Peaty ha portato ad esempio la sua storia con i genitori che risparmiavano ogni centesimo per consentirgli di svolgere l’attività, senza dimenticare l’indispensabile aiuto della sua allenatrice Melanie Marshall e di altre persone che a suo tempo si impegnarono in una raccolta fondi per il sostentamento della sua preparazione.

Oltre al finanziamento della lotteria nazionale, il governo del Regno Unito ha ufficializzato il finanziamento annuo di 77,4 milioni di sterline (circa 91 milioni di euro) per i programmi olimpici e paralimpici dello sport d’elite per l’intero triennio che porterà ai Giochi di Parigi 2024.

Segue il link al video .

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Jacco Verhaeren: "I giovani di oggi vogliono divertirsi ... è importante interessarli"

Jacco Verhaeren: “I giovani di ogg...

Il nuovo direttore tecnico delle squadre francesi Jacco Verhaeren, tecnico olandese in carica dal settembre scorso, già CT della nazionale ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu