WC DAY 1. La parola ai Campioni del Mondo.

Di seguito le dichiarazioni dei cinque neo-campioni del mondo al termine della prima giornata di gare.

Daya Seto – “Non direi che è stata una bella gara perché volevo migliorare il mio record personale, ma è bello vincere, ovviamente. È stato fantastico allenarsi negli Stati Uniti, molto diverso da quello che facciamo in Giappone ed è stato interessante sperimentare i diversi metodi di allenamento delle università. Non vedo l’ora di gareggiare ai campionati del mondo in casa mia a Fukuoka“.

  • 200 MX U –  SETO Daiya (JPN) 1.51.15

Felix Auboeck  – Ero in lacrime a maggio quando ho vinto la mia prima medaglia agli Europei, poi è arrivato quel doloroso quarto posto alle Olimpiadi, ma ora sono campione del mondo, quindi sono felice. Soprattutto perché non ero molto bravo in vasca corta, ma oggi è andata molto bene, cosa c’è di meglio – è stato fantastico! Ho 25 anni, mi sto godendo il miglior anno della mia carriera ed è una sensazione incredibile.

  • 400 SL U –  AUBOECK Felix (AUT) 3.35.90

Alberto Razzetti  “Prima avevo problemi con la gestione della pressione, ora mi sento davvero liberato da tutto lo stress che avevo durante le gare. Abbiamo cambiato metodologia di allenamento e sono cresciuto anche mentalmente.

  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto (ITA) 1.49.06 RI

Siobhan Haughey  “In genere il mio terzo 50 è sempre il più lento, quindi ho cercato di concentrarmi su quello. Sapevo di essere vicina al record del mondo, lo avvicinato di recente in un paio di occasioni e tutti intorno a me continuavano a dirmi che potevo farcela. Ho solo cercato di non pensarci troppo perché tutto ciò che volevo fare era focalizzarmi sulla gestione della gara. Penso che fosse la cosa giusta da fare, non pensare troppo al primato, concentrarmi solo su quello che dovevo fare. Penso che sia uno dei miei migliori anni, spero che non sia ancora il migliore perché vorrei che accadessero altre belle cose in futuro.

  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) 1.50.31 WR/AR

Tessa Cieplucha – “Questa è una bella sensazione. In Canada, i misti femminili stanno diventatando sempre più competitivi. Ho ottimi compagni di squadra in nazionale e sono felice di farne parte e di aver vinto una medaglia. Il mio obiettivo di questa sera era di divertirmi dando il massimo perché questo è l’ultima manifestazione dell’anno”.

  • 400 MX D – CIEPLUCHA Tessa (CAN) 4.25.55

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty: "... Se avessi avuto un piede rotto, avrei nuotato con uno"

Adam Peaty: “… Se avessi avu...

Adam Peaty (27) a poche ore dall'ufficialità della sua presenza ai Giochi del Commonwealth ed ai Campionati Europei di Roma, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu