Paolo Barelli: “Centro federale di Ostia aperto ai nuotatori ucraini”

Il presidente di Federnuoto Paolo Barelli informa, attraverso una dichiarazione rilasciata al sito istituzionale, che il Centro federale di Ostia sarà immediatamente messo a disposizione dei nuotatori ucraini che a causa della guerra sono impossibilitati a proseguire le attività di preparazione in vista degli impegni internazionali.

Paolo Barelli, nella sua verste di capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, ha incontrato Yaroslav Melnyk, Ambasciatore d’Ucraina a Roma e ha ribadito l’assistenza già garantita al presidente della Federnuoto Andriy Vlaskov.

Non possiamo che esprimere solidarietà al popolo ucraino e a tutti i suoi atleti. La Federazione Italiana Nuoto è pronta ad offrire le proprie strutture per garantire allenamenti in piena sicurezza e lenire, per quanto possibile, le drammatiche conseguenze della guerra.

C’è grande preoccupazione e auspico che anche il mondo dello sport si prodighi con azioni concrete per supportare gli amici ucraini in uno scenario che mai avremmo voluto e pensato di vivere, peraltro dopo due anni di pandemia che avrebbero dovuto alimentare la fratellanza e la condivisione tra i popoli. La guerra non è mai una risposta.

Nella foto ©Deepbluemedia il nuotatore ucraino Mykhailo Romanchuk con il nostro Gregorio Paltrinieri.

NOTIZIE CORRELATE

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
I 100 stile libero in Italia e atleti che brillano. Il parere di alcuni protagonisti della specialità.

I 100 stile libero in Italia e atleti ch...

La velocità maschile in Italia sta brillando sempre di più. I recenti Campionati Assoluti Primaverili sono stati una conferma. Riscontri ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu