Brent Hayden si ritira per la seconda volta.

Il liberista canadese Brent Hayden ha comunicato il suo ritiro agonistico per la seconda volta in carriera, la prima avvenne nel 2012 dopo aver vinto la medaglia di bronzo nei 100 stile libero ai Giochi di Londra per poi rientrare nel 2019 per tentare  di qualificarsi in meno di un anno alla quarta olimpiade, obbiettivo olimpico poi centrato all’età di 37 anni nonostante il lungo stop agonistico (2012-2019), la pandemia e l’invecchiamento, con prestazioni di assoluto rilievo.

Nel 2007 a Melbourne Brent Hayden è stato Campione del Mondo ex-aequo dei 100 stile libero con il nostro Filippo Magnini (48.43 – vedi foto), detiene i record canadesi dei 50 (21.73), 100 (47.27) e 200 metri stile libero (1.46.40).

Nonostante ai  Giochi di Tokyo Hayden avesse più del doppio dell’età di alcuni dei suoi compagni di squadra, ha contribuito in maniera sostanziale alla conquista del quarto posto con la staffetta veloce maschile canadese che in tale occasione ha realizzato il nuovo primato nazionale (3.10.82), Hayden può vantare anche il primato di essere il nuotatore canadese più anziano ad aver partecipato ai Giochi Olimpici ed il più anziano in assoluto ad aver nuotato sotto il muro dei 48 secondi i 100 stile libero (47.99).

Queste le sue parole d’addio.

Quando sono rientrato alle competizioni nell’ottobre del 2019, avevo l’obiettivo di provare a qualificarmi per la mia quarta Olimpiade in meno di un anno. Quello che poi ho ottenuto, nonostante il COVID.

Non molte persone hanno una seconda possibilità, quindi mi considero fortunato, non solo per la possibilità di aver gareggiato nuovamente, ma per aver avuto la possibilità di continuare il mio viaggio di guarigione dalle mie lotte contro la depressione che hanno posto fine alla mia carriera 10 anni fa.

Sono molto grato ai miei compagni di squadra per il tempo condiviso insieme. Mi hanno aiutato a innamorarmi nuovamente del nuoto. Mi dispiace non poter esserci per il loro viaggio verso Parigi, ma farò il tifo più forte che posso.

Sono molto grato per tutto il supporto che Swimming Canada mi ha dato in questo mio rientro. Nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile senza che loro fossero convinti che un 36enne potesse fare un serio tentativo dopo aver trascorso sette anni fuori dall’acqua.  La possibilità di farlo un’ultima volta con Tom (Johnson) ha significato molto per me.

[…]

Il suo giovane compagno di squadra Josh Liendo, tre medaglie agli scorsi Campionati Mondiali di Nuoto FINA (25 m) di Abu Dhabi, ha detto che Hayden gli ha lasciato un’influenza positiva che porterà con sé per tutta la sua carriera.

“Non ci conosciamo da molto tempo, ma ho imparato da lui alcune lezioni davvero preziose. La sua preparazione prima di una gara, la sua mentalità, il modo in cui si comporta, come affronta la gara. Ho anche imparato che devo prendermi cura del mio corpo il più possibile. Il suo ritorno è stato a dir poco sorprendente e gli auguro successo nel suo prossimo capitolo. “

Notizie correlate

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu