Gaia e Sara Maragno oro e argento Deaflympics in Brasile

Il nuoto azzurro protagonista ai Deaflympics (le Olimpiadi dei sordi) a Caxias do Sul in Brasile. Le due sorelle Gaia Marango e Sara Maragno della Antares Nuoto e allenate dal tecnico Walter Biasin sono salite sul podio conquistando anche un primato importante, quello di aver conquistato le due prime medaglie olimpiche femminili nel nuoto di sempre per l’Italia.

Gaia Marango (2005) è salita sul gradino più alto del podio nei 50 rana con il tempo di 34.61, vincendo di fatto il primo oro di sempre femminile per l’Italia. Sara Marango (classe 2000) ha conquistato l’argento nei 100 farfalla con il tempo di 1’07.01, a soli tre centesimi di secondo dall’oro: grande soddisfazione anche per lei perché reduce da un intervento alla spalla.

Tutta la spedizione azzurra ha ben figurato, con il quarto tempo di Federico Tamborrino (1994) della ASD Rari Nantes Nomentano – Tecnico Ivan Sacchi – nella finale del 400 stile libero  con il tempo di 4.’13.92.

Quarta anche la staffetta 4×100 stile femminile con il tempo di 4’12.87 (Sara Maragno, Noemi Canino, Gaia Maragno e Jessica Diddoro).

Noemi Canino e Jessica Diddoro si sono qualificate per la finale del 1500 rispettivamente con il quarto e secondo tempo.

Presente in tribuna ancheil segretario generale del CIP Juri Stara.

 

Risultati completi

Il programma olimpico Deaflympics 

Deaflympics.com 

 

Nella foto di copertina Gaia Marango, Sara Marango e il DT Mauro Antonini

 

ARTICOLI CORRELATI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22

1ª Libertas Winter Cup

Lignano Sabbiadoro
28-12-22
Le foto di Greg: la passione di Paltrinieri - episodio 3

Le foto di Greg: la passione di Paltrini...

Nella terza puntata, insieme a Gregorio Paltrinieri, Giorgio Scala e Andrea Staccioli, commenteremo due fotografie che tentano di fermare il ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu