Budapest 2022. Giorno 3. FESTA AZZURRA: 100 DO U CECCON ORO E WR (51.60), 100 RA D PILATO ORO (1:05.93)! 200 SL U: Popovici oro e JWR. 1500 SL D: Ledecky, 15.30.15. 100 DO D: Smith 58.22

Conclusa terza giornata di gare dei Campionati del mondo presso la Duna Arena di Budapest.

GIORNO 3 – Lunedì 20 giugno –RISULTATI

FINALI

200 STILE LIBERO UOMINI  – FINALE

POPOVICI David ROU Gold Medal, HWANG Sunwoo KOR Silver Medal, DEAN Tom GBR Bronze Medal
200m Freestyle Men
Swimming
FINA 19th World Championships Budapest 2022
Budapest, Duna Arena 20/06/22
Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Il 17enne rumeno David Popovici vince e stra-convince nei 200 stile libero con il nuovo primato del mondo juniores (1.43.21 – 49.96), è tutto suo il futuro della specialità. Argento per il 19enne coreano Hwang Sunwoo (1.44.47), sul terzo gradino del podio il britannico Tom Dean (1.44.98).

David Popovici: Credo di essermela goduta, mi sono divertito molto ed ho amato ogni metro di questa gara. I record sono fatti per essere battuti e questo è il mio prossimo obiettivo.

PODIO

1) David POPOVICI (ROM) 1:43.21 WRJ
2) Sunwoo HWANG (KOR) 1:44.47
3) Tom DEAN (GBR) 1:44.98

La gestione di gara

1500 STILE LIBERO DONNE – FINALE

LEDECKY Katie USA Gold Medal, GRIMES Katie USA Silver Medal, PALLISTER Lani AUS Bronze Medal
1500m Freestyle Women
Swimming
FINA 19th World Championships Budapest 2022
Budapest, Duna Arena 20/06/22
Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Katie Ledecky conferma di essere di un altro pianeta rispetto alla concorrenza attuale e si riprende lo scettro dei 1500 stile libero con un perentorio 15.30.15  dopo avere viaggiato per 600 metri a ritmo di record del mondo, mentre alle sue spalle la classe 2006 Katie Grimes si aggiudica un appassionante testa a testa con l’australiana Lani Pallister. Niente da fare per Simona Quadarella che chiude al quinto posto, lontanissima dal podio e dal proprio record italiano in 16.03.84.

Simona Quadarella: non so cosa sia successo, ero irriconoscibile sin dai primi metri. Mi sembra di vivere un incubo. La batteria era andata abbastanza bene, fino al riscaldamento di oggi mi sentivo bene. Mi spiace davvero, la stessa situazione dell’anno scorso quando però avevo avuto un problema fisico. È una stagione difficile, mi spiace per tutti coloro ai quali avrei voluto regalare un bel risultato. Ledecky era imprendibile, ma il podio era sicuramente alla mia portata. Ora devo resettare tutto e concentrarmi sugli 800.

La gestione di gara

PODIO

1) LEDECKY Katie USA 15:30.15
2) GRIMES Katie USA 15:44.89
3) PALLISTER Lani AUS 15:48.96
5) QUADARELLA Simona ITA 16:03.84

100 DORSO DONNE – FINALE

Vittoria al cardiopalma per la statunitense Regan Smith (58.22) che dopo un avvio perentorio ha il suo bel daffare a contenere il ritorno della campionessa in carica canadese Kyle Masse (58.40) e della connazionale Claire Curzan (58.67).

PODIO

  • 1) SMITH Regan USA 58.22
  • 2) MASSE Kylie CAN 58.40
  • 3) CURZAN Claire USA 58.67

100 DORSO UOMINI

CECCON Thomas ITA Gold Medal, MURPHY Ryan USA Silver Medal, ARMSTRONG Hunter USA Bronze Medal
100m Backstroke Men
Swimming
FINA 19th World Championships Budapest 2022
Budapest, Duna Arena 20/06/22
Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Tutti lo aspettavano alla consacrazione e Thomas Ceccon non delude: l’azzurro polverizza il WR in 51.60 e scrive una pagina leggendaria del nuoto azzurro. Nell’ultimo quarto di gara il veneto scala le marce e lascia sul posto i due americani, divisi da un solo centesimo (Murphy 51.97 vs Armstrong 51.98). L’allievo di Alberto Burlina entra nel ristrettissimo club dei primatisti del mondo azzurri che comprende i soli Novella Calligaris, Giorgio Lamberti, Federica Pellegrini e Benedetta Pilato.

Thomas Ceccon: devo ancora realizzare quello che ho fatto, 51.60 è un tempo incredibile. Ho ripetuto la gara di ieri ma tirando fino in fondo. Oro e WR non capita tutti i giorni, una gara che vale la carriera. Gli avversari hanno dato tutto ma io oggi mi sentivo davvero bene, la semifinale mi aveva caricato e oggi non avevo rivali. Mancavano i due russi, ma questo non toglie niente alla mia prestazione. Ora continuo a inseguire l’obiettivo più alto (ovviamente le Olimpiadi, NdR)

La gestione di gara

PODIO

  • 1) CECCON Thomas ITA 51.60 (26.46)
  • 2) MURPHY Ryan USA 51.97
  • 3) ARMSTRONG Hunter 51.98

100 RANA DONNE  – FINALE

PILATO Benedetta ITA Gold Medal, ELENDT Anna GER Silver Medal, MEILUTYTE Ruta LTU Bronze Medal
100m Backstroke Men
Swimming
FINA 19th World Championships Budapest 2022
Budapest, Duna Arena 20/06/22
Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Al termine di una giornata che resterà scolpita nella storia del nuoto azzurro, Benedetta Pilato scaccia i fantasmi di Tokyo e con un finale di pura furia agonistica strappa alle avversarie una medaglia d’oro impensabile fino ai 90 metri. Dietro l’azzurra (1.05.93) nello spazio di una bracciata la tedesca Anna Elendt (1.05.98) e la rediviva Ruta Meilutyte (1.06.02). Incredibilmente fuori dal podio l’ormai ex regina di specialità, la statunitense Lilly King (1.06.07).

La gestione di gara

PODIO

  • 1) PILATO Benedetta ITA 1.05.93 (35.26)
  • 2) ELENDT Anna (GER) 1.05.98
  • 3) MEILUTYTE Ruta (1.06.02)

SEMIFINALI

Nessun problema per Nicolò Martinenghi  che in 26.56 si prende un’altra corsia 4 della finale, che vedrà ai blocchi di partenza anche Simone Cerasuolo, quinto tempo in 27.01

Finale che dovrà fare a meno dello squalificato brasiliano Joao Gomes Junior: un brutto cliente in meno per gli azzurri che vedono così aumentare le opportunità di un risultato importante.

Cerasuolo: sono abbastanza soddisfatto, spero di entrare in finale per migliorarmi ancora.
Martinenghi: sono molto contento, ho nuotato molto meglio di questa mattina. La soddisfazione è doppia per poter condividere la finale con Simone. Senza Gomes Junior manca un protagonista, ma il livello rimane comunque molto alto. Io certamente scenderò in acqua per dare ancora il massimo.

200 STILE LIBERO DONNE 

Nella gara che fu il terreno di caccia di Federica Pellegrini, oggi desolatamente senza nessuna italiana fra le migliori sedici, raggiunge la finale l’inglese Freya Anderson con un 1.56.05 che aumenta i rimpianti per l’assenza della più grande nuotatrice azzurra di sempre.

200 FARFALLA UOMINI 

Nella stessa semifinale dominata dall’idolo di casa Kristof Milak (1.52.39), Alberto Razzetti guadagna l’ingresso in finale con il settimo tempo (1.54.87, record personale) mentre Giacomo Carini si deve accontentare della dodicesima piazza in 1.55.74.

Carini: ho fatto del mio meglio ma il livello era davvero spaventoso, complimenti ad Alberto. Sono orgoglioso di far parte con lui della crescita complessiva della farfalla in Italia.
Razzetti: tempi incredibili, ho dovuto fare il mio PB per entrare in finale. Ho dato tutto e sono felicissimo.

MATTINO – batterie

  • 50 RA U – 1) Martinenghi 26.78 Q, 8) Cerasuolo 27.17 Q
  • 200 SL D – YANG Junxuan (CHN) 1.56.58
  • 200 FA U – 5) Razzetti 1.55.71 Q, 11) Carini 1.56.38 Q
  • 800 SL U – Detti 7.46.08 Q, Paltrinieri 7.46.24 Q

Il programma di domani

GIORNO 4 – Martedì 21 giugno – START LIST

MATTINO – batterie
(dalle 9.00) – TV: Rai Sport HD

  • 50 DO D – Scalia
  • 100 SL U – Miressi, Zazzeri
  • 200 MX U – Razzetti
  • 200 FA D –
  • 4×100 MX mixed – Italia

POMERIGGIO – Semifinali e Finali (F)
(dalle 18.00) – TV: Rai Sport HD

  • 800 SL U (F) – Gabriele Detti, Gregorio Paltrinieri
  • 200 SL D (F)
  • 100 SL U –
  • 50 DO D –
  • 200 FA U (F) –
  • 50 RA U (F)
  • 200 FA D –
  • 200 MX U –
  • 4×100 MX mixed

 

MEDAGLIERE AZZURRO (4)

ORO (3)

  • 100 RA D – Benedetta Pilato 1.05.93
  • 100 DO U – Thomas Ceccon 51.60 WR
  • 100 RA U – Nicolo Martinenghi 58.26 RI

BRONZO (1)

  • 4×100 SL U – Italia 3.10.95
    • Alessandro Miressi 48.38
    • Thomas Ceccon 47.57
    • Lorenzo Zazzeri 47.35
    • Manuel Frigo 47.65

PRIMATI NAZIONALI 

  • 100 DO U – Thomas Ceccon 52.12 WR
  • 50 FA U – Thomas Ceccon 22.88
  • 50 FA U – Thomas Ceccon 22.79
  • 100 RA U – Nicolo Martinenghi 58.26

PRIMATI MONDIALI

  • 100 DO U – Thomas Ceccon (ITA) 51.60

PRIMATI EUROPEI

  • 400 MX U – Leon MARCHAND (FRA) 4:04.28

PRIMATI DEL MONDO JUNIORES

  • 200 SL U – David POPOVICI (ROM) 1.44.40
  • 200 MX D – Leah HAYES (USA) 2:08.91
  • 200 SL U – David POPOVICI (ROM) 1:43.21

FINALISTI AZZURRI

  • 100 RA D – 1) Benedetta Pilato 1.05.93
  • 100 DO U – 1) Thomas Ceccon 51.60 WR
  • 1500 SL D – 5) Simona Quadarella 16:03.84
  • 400 SL U – 5) Marco De Tullio 3.44.14
  • 4×100 SL U – 3) Italia 3.10.95
  • 100 RA U – 1) Nicolò Martinenghi 58.26
  • 50 FA U – 5) Thomas Ceccon 22.86
  • 100 RA D – Benedetta Pilato
  • 100 DO U – Thomas Ceccon
  • 1500 SL D – Simona Quadarella
  • 800 SL U – Gabriele Detti
  • 800 SL U – Gregorio Paltrinieri
  • 50 RA U – Nicolò Martinenghi, Simone Cerasuolo

CAMPIONI DEL MONDO 2022

  • 100 RA D – Benedetta Pilato (ITA) 1.05.93
  • 100 DO D – Regan Smith (USA) 58.22
  • 100 DO U – Thomas Ceccon (ITA) 51.60
  • 1500 SL D – Katie Ledecky (USA) 15:30.15
  • 200 SL U – David POPOVICI (ROM) 1:43.21
  • 200 MX D –  Alex WALSH (USA) 2:07.13
  • 50 FA U – Caeleb DRESSEL (USA) 22.57
  • 100 FA D – Torri HUSKE (USA) 55.64
  • 100 RA U – Nicolo MARTINENGHI (ITA) 58.26 RI
  • 400 SL U – Elijah WINNINGTON (AUS) 3:41.22
  • 400 SL D –  Katie LEDECKY (USA) 3:58.15
  • 400 MX U – Leon MARCHAND (FRA) 4:04.28 ER CR
  • 4×100 SL U –  USA 3.09.34
  • 4X100 SL D – AUSTRALIA 3.30.95

TEAM ITALIA

La squadra per i Mondiali – Budapest (Ungheria), 18-25 giugno (29 atleti)
Stefano Ballo (Esercito/Time Limit), Federico Burdisso (Esercito/Aurelia Nuoto), Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino Da Feltre), Thomas Ceccon (Fiamme Oro/Leosport), Simone Cerasuolo (Fiamme Oro/Imolanuoto), Matteo Ciampi (Esercito/Livorno Aquatics), Piero Codia (Esercito/CC Aniene), Marco De Tullio (CC Aniene), Leonardo De Plano (CC Aniene), Gabriele Detti (Esercito/In Sport Rane Rosse), Stefano Di Cola (Marina Militare/CC Aniene), Luca Dotto (Carabineiri/Larus), Manuel Frigo (Fiamme Oro/Team Veneto), Lorenzo Galossi (CC Aniene), Michele Lamberti (Fiamme Gialle/GAM Brescia), Nicolò Martinenghi (CC Aniene), Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport), Lorenzo Zazzeri (Esercito/RN Florentia); Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrica), Elena Di Liddo (Carabinieri/CC Aniene), Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene), Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse), Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene), Benedetta Pilato (CC Aniene), Simona Quadarella (CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene), Chiara Tarantino (Fiamme Gialle).

CAMPIONI DEL MONDO IN CARICA

  • 50 STILE LIBERO – Caeleb DRESSEL (USA) 21.04
  • 100 STILE LIBERO – Caeleb DRESSEL (USA) 46.96
  •  200 STILE LIBERO – Yang SUN (CHN) 1.44.93
  • 400 STILE LIBERO – SUN Yang (CHN) 3:42.44
  • 800 STILE LIBERO – Gregorio PALTRINIERI  (ITA) 7:39.27 -Record Europeo/Italiano
  • 1500 STILE LIBERO – Florian WELLBROK (GER) 14.36.54
  • 50 FARFALLA – Caleb DRESSEL (USA) 22.35 CR
  • 100 FARFALLA – Caeleb DRESSEL (USA) 49.66
  • 200 FARFALLA – Kristof MILAK (HUN) 1.50.73 World – Euro Record
  • 50 DORSO – Zane WADDELL (RSA) 24.43
  • 100 DORSO – Jiayu XU (CHN) 52.43
  • 200 DORSO – Evgeny RYLOV (RUS) 1:5340
  • 50 RANA – Adam PEATY (GBR) 26.06
  • 100 RANA – Adam PEATY (GBR) 57.14
  • 200 RANA – Antov CHUPKOV (RUS) 2:06.12 WR
  • 200 MISTI – Daiya SETO (JPN) 1.56.14
  • 400 MISTI – Daya SETO (JPN) 4.08.95

CAMPIONESSE DEL MONDO IN CARICA

  • 50 STILE LIBERO – Simone MANUEL (USA) 24.05
  • 100 STILE LIBERO – Simone MANUEL (USA) 52.04
  • 200 STILE LIBERO – Federica PELLEGRINI (ITA) 1.54.22
  • 400 STILE LIBERO – Ariarne TITMUS (AUS) 3:58.76
  • 800 STILE LIBERO – Katie LEDECKY (USA) 8.13.58
  • 1500 STILE LIBERO – Simona QUADARELLA (ITA) 15.40.89  RI
  • 50 FARFALLA – Sarah SJOESTROEM (SWE) 25.02
  •  100 FARFALLA – Margaret MACNEIL   (CAN) 55.83
  • 200 FARFALLA – Boglarka KAPAS (HUN) 2.06.78
  • 50 DORSO – Olivia SMOLIGA (USA) 27.33
  • 100 DORSO –  Kylie MASSE (CAN) 58.60
  • 200 DORSO – Regan SMITH (USA) 2.03.69
  • 50 RANA – Lilly KING (USA) 29.84
  • 100 RANA – Lilly KING (USA) 1.04.92
  • 200 RANA – Yulia EFIMOVA (RUS) 2:20.17
  •  200 MISTI – Katinka HOSSZU (HUN)2:07.53
  • 400 MISTI – Katinka HOSSZU (HUN) 4.30.39

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22

1ª Libertas Winter Cup

Lignano Sabbiadoro
28-12-22
Le foto di Greg: la passione di Paltrinieri - episodio 3

Le foto di Greg: la passione di Paltrini...

Nella terza puntata, insieme a Gregorio Paltrinieri, Giorgio Scala e Andrea Staccioli, commenteremo due fotografie che tentano di fermare il ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu