Day 3, Fabio Scozzoli: “Ceccon oltre le aspettative, consacrazione Pilato”

Si chiude la terza giornata dei campionati del Mondo alla Duna Arena di Budapest, e con grande attesa arriva puntualissimo il commento di Fabio Scozzoli. Una sessione di finali e semifinali davvero importante per la gli azzurri.

Simona (Quadarella) purtroppo è stata l’unica nota dolente della serata. Mi è dispiaciuto tantissimo sentirla così. Mi colpisce sempre quando gli atleti raccontano di star bene in riscaldamento e poi non riescono a trovare le giuste sensazioni in gara.  Lei è una grandissima campionessa, già lo scorso anno negli 800 stile libero aveva tirato fuori il coniglio dal cilindro e speriamo davvero che riesca a fare lo stesso. Facciamo il tifo per lei. 

Bene anche le semifinali dei 50 rana. Simone Cerasuolo ha fatto una bellissima gara (27.01). È stato un po’ sfortunato negli ultimi giorni, perché in occasione del tampone prima della partenza è risultato debolmente positivo. Evidentemente era in fase di guarigione ed è riuscito comunque a partire in tempo per il mondiale ed ha fatto il suo, guadagnandosi la finale. Ha una corsia come tutti gli altri. Il suo è un risultato che sento molto perché è un mio compagno di allenamenti ed oltretutto gli curo la preparazione atletica. 

Tete (Nicolò Martinenghi 26.56 – ndr) ha dimostrato che probabilmente domani non ce ne sarà per nessuno. Non lo vuole dire e preferisce rimanere umile. Ha dimostrato netta superiorità, non credo che la squalifica di Gomes (Joao Gomes Junior) possa condizionare in nessun modo la finale. Secondo me il podio è abbastanza definito, anche se nei 50 non si può mai dire l’ultima parola. Ma io su Tete andrei certamente a giocarci dei soldi. 

Il risultato dei 100 dorso uomini ce lo aspettavamo tutti. Ma Thomas Ceccon (51.60) è andato oltre le aspettative perché è un vero campione. Ha dimostrato tutto il suo talento. Ha detto che punta più in alto perché lui vuole vincere le Olimpiadi. È un’ambizione giustissima e sana ma gli auguro di imparare a godere ogni istante. Campione del mondo con record del mondo. Oggi non ce n’era per nessuno, russi compresi, che non erano presenti.

CECCON Thomas ITA Gold Medal
100m Backstroke Men
Swimming
FINA 19th World Championships Budapest 2022
Budapest, Duna Arena 20/06/22
Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Quella dei 200 farfalla uomini è stata una delle gare con il livello medio più alto fino ad oggi, ma il grande Razzo (Alberto Razzetti 1.54.87) ha messo la mano in finale. Per entrarci serviva nuotare sotto 1.55 e lui lo ha fatto, dimostrando che sta bene. Relativamente ai 400 misti credo sia una gara difficile da preparare: è una gara in cui spesso il risultato non rispecchia la condizione dell’atleta, specialmente se l’atleta non è uno specialista. Lui infatti non nuota solo quella gara. Per esempio ricordo Michael Phelps che a Londra 2012  iniziò la settimana con un 400 misti imbarazzante e poi chiuse l’Olimpiade con ben cinque ori.  

Complimenti anche a Giacomo Carini (1.55.74) che ha avvicinato il suo personale che un po’ datato. Evidentemente questa nuova strada intrapresa con Matteo Giunta è quella giusta. 

E infine i 100 rana femminili, dove Benny (1.05.93) ha vinto una finale tesissima con tempi non entusiasmante nemmeno per lei. Ma le finali vanno vinte, il tempo conta zero. Probabilmente non si aspettava nessuno che Benedetta Pilato che vincesse un titolo mondiale sui 100 rana prima che sui 50. Oggi ha confermato di poter essere davvero competitiva anche nei 100. 

PILATO Benedetta ITA Gold Medal, ELENDT Anna GER Silver Medal, MEILUTYTE Ruta LTU Bronze Medal
100m Backstroke Men
Swimming
FINA 19th World Championships Budapest 2022
Budapest, Duna Arena 20/06/22
Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

 

ARTICOLI CORRELATI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22

1ª Libertas Winter Cup

Lignano Sabbiadoro
28-12-22
Le foto di Greg: la passione di Paltrinieri - episodio 3

Le foto di Greg: la passione di Paltrini...

Nella terza puntata, insieme a Gregorio Paltrinieri, Giorgio Scala e Andrea Staccioli, commenteremo due fotografie che tentano di fermare il ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu