Eurojunior 2022. Il grande lavoro dietro le quinte di Camelia Potec.

La riuscita dei Campionati Europei Giovanili in Romania si deve in gran parte al certosino lavoro svolto dalla Presidente della Federazione Rumena di Nuoto e Pentathlon Moderno Camelia Potec, la campionessa olimpica dei 200 stile libero che ai Giochi di Atene 2004 dalla corsia uno vinse la finale olimpica “relegando” ad uno splendido argento l’allora 16enne Federica Pellegrini (a fondo pagina il video).

Nonostante le numerose difficoltà nel ricevere adeguati finanziamenti pubblici da parte dal Ministero dello Sport rumeno per l’organizzazione dell’evento, la presidente Potec ha fortemente voluto la rassegna in Romania per riportare il nuoto nazionale sul palcoscenico internazionale in forza anche dell’enorme talento del 17enne David Popovici che è in gara in questi giorni ai Campionati europei giovanili di Otopeni fresco del doppio titolo mondiale conquistato negli appena conclusi Campionati del mondo di Budapest.

La Potec insieme al suo staff ha voluto proporre un evento giovanile internazionale che richiamasse la logistica degli eventi  seniores, basta guardare qualche immagine del campo gara per capire lo sforzo assunto in questa direzione dalla federnuoto rumena, tutto ciò nella speranza di poter ospitare nel 2023 un evento internazionale assoluto come ad esempio i campionati europei in vasca corta, tali iniziative rientrano nella strategia nazionale per lo sport della Commissione Giovani e Sport del Senato, il grande ostacolo per l’ulteriore salto di qualità rimane il sostegno economico da parte del Ministero dello Sport rumeno, a tal proposito rimandiamo alle parole di sconforto rilasciate dalla Potec ai media nazionali nel mese di aprile, seguono.

Immagini dal campo gara di Otopeni- PHOTO: Fb – FRNPM

Camelia Potec

“Ci sforziamo di costruire strutture sportive per fornire ai nostri atleti l’essenziale per prepararsi alle competizioni più importanti. Riusciamo a realizzare questi impianti sportivi dopo anni di duro lavoro, ma il più delle volte è difficile accedervi e utilizzarli per diversi motivi. Lottiamo da anni per guadagnarci il nostro rispetto a livello internazionale attraverso i risultati sportivi e manageriali, dopo esserci riusciti  vinciamo l’organizzazione di competizioni internazionali per promuovere la Romania ai massimi livelli, ma è quasi impossibile per noi organizzarli. Abbiamo vinto per la prima volta l’organizzazione di due Campionati Europei, a luglio, ma siamo ad aprile e abbiamo un budget uguale a zero.

Disponiamo di tutto ciò che serve dal punto di vista legislativo, ma potremmo non essere in grado di organizzare questi europei per via del budget a nostra disposizione. Ripeto, ci sono i campionati europei che non sono mai stati organizzati in Romania. Ho fatto richieste, ma finora non ho ricevuto alcuna risposta dal ministero dello Sport”.

Conferenza stampa di presentazione dei Campionati Europei Juniores.

La formazione 4×100 stile libero uomini della Romania con David Popovici. Campioni europei juniores.

FINALE OLIMPICA 200 STILE LIBERO – ATENE 2004

 

 

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative