Michael Klim ha rivelato di soffrire di una rara malattia autoimmune

Michael Klim (44), icona del nuoto australiano ai vertici della disciplina nel decennio 1995-2005, ha rivelato di soffrire di una rara malattia autoimmune, la polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica (CIDP). La malattia è incurabile, gli è stata diagnosticata due anni fa, ma i primi sintomi sono apparsi molto prima, i dati della scienza riportano che di solito vengono diagnosticati da 5 a 7 casi ogni 100.000 persone intorno ai 50 anni.

Klim al momento è in grado di muoversi con l’ausilio di due bastoni, la malattia provoca perdita di forza in entrambe le gambe, difficoltà a salire le scale, sensibilità alterata, squilibrio e persino difficoltà a deglutire, il corpo attacca le guaine mieliniche, le coperture grasse delle fibre che isolano e proteggono i nervi.

“Solo due anni fa mi è stata diagnosticata la poliradicoloneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica (CIDP), che è un raro tipo di malattia autoimmune. La mia salute iniziò a peggiorare rapidamente e drasticamente, mi sentivo come se la mia forza, la mobilità, l’atletismo mi venissero portati via e non potevo fare nulla per fermare questa cosa. Ho deciso di documentare e condividere la mia sfida con la speranza di aumentare la consapevolezza di questa malattia rara e lavorare per trovare nuovi metodi di trattamento e, in definitiva, una cura”.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da MICHAEL KLIM (@michaelklim1)

Klim, di origine polacca, ha rappresentato l’Australia in tre Olimpiadi (Atlanta, Sydney, Atene), vincendo due medaglie d’oro, ha stabilito il record mondiale nei 100 stile libero in prima frazione di staffetta ai Giochi di Sydney nel 2000, ha realizzato due record mondiali dei 100 farfalla e ha vinto sette titoli mondiali in vasca lunga e cinque in vasca corta, oltre a cinque medaglie d’oro ai Giochi del Commonwealth. È stato il miglior nuotatore ai Mondiali del 1998 a Perth quando è diventato il primo nuotatore nella storia a vincere sette medaglie in una rassegna iridata, quattro d’oro, due d’argento e un bronzo. Ha nuotato fino al 2007, annunciando il suo primo ritiro. Quattro anni dopo riprese la sua carriera con l’intenzione di far parte della squadra australiana per i Giochi Olimpici di Londra nel 2012, ma non ci riuscì ed abbandonò definitivamente le competizioni nel giugno dello stesso anno.

L’ex liberista-farfallista ha detto a The Project di Channel 10 di essersi reso conto per la prima volta di avere un problema tre anni fa, quando è stato costretto a sedersi per terra all’aeroporto di Kuala Lumpur perché le sue gambe non potevano sostenerlo.

“Ho chiamato Michelle [Owen la sua partner] ed ero letteralmente in lacrime, perché non riuscivo a individuare cosa fosse … Quello è stato uno dei momenti più spaventosi che ho vissuto. Per me la mia capacità di fare qualsiasi cosa, di cui ero orgoglioso e mi dava forza mentale. E a poco a poco mi veniva portato via. Il corpo sta cercando di proteggersi, ma sta mangiando i suoi stessi tessuti. Nel mio caso sta mangiando l’esterno dei miei nervi.”

Klim vive a Bali dove gestisce una scuola di nuoto con la sua compagna Michelle Owen, principessa e modella locale, ha tre figli adolescenti ed è separato da sei anni, va in piscina alcune volte alla settimana per dare sollievo alle gambe e utilizza  un bastone o dei supporti per muoversi. Nel report di The Sunday Telegraph rivela che i suoi figli lo hanno accompagnato nella sua guarigione, così come la sua fidanzata e l’ex compagno di squadra Ian Thorpe.

Un servizio trasmesso dalla TV australiana ha anche dettagliato il trattamento che sta subendo l’ex nuotatore che deve recarsi per le cure a Sydney, terapia che prevede una dieta a base di proteine, massaggi, coppettazione, agopuntura per l’attivazione muscolare, nonché induzione endovenosa di immunoglobina per ridurre gli effetti dell’infiammazione che colpisce il sistema immunitario. Un paio di bastoni, insieme a uno stivale ortopedico, è ciò che permette ancora a Klim di stare in piedi. Klim ha anche subito un complicato  intervento chirurgico alla schiena per alleviare i nervi compressi.

Dal sito web michaelklim.com – LEGGI DI PIÙ

*La polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica (CIDP) è una malattia rara dei nervi periferici caratterizzata da una graduale e progressiva perdita di forza muscolare e/o alterazioni della sensibilità a livello di braccia e gambe. È causata dal danneggiamento della guaina dei nervi, detta mielina.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty: "... Se avessi avuto un piede rotto, avrei nuotato con uno"

Adam Peaty: “… Se avessi avu...

Adam Peaty (27) a poche ore dall'ufficialità della sua presenza ai Giochi del Commonwealth ed ai Campionati Europei di Roma, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu