Illusione ottica

Che guaio i 67 podi che l’Italia ha conquistato durante i Campionati europei di Roma 2022. Ma che dico guaio, che catastrofe.

Giustamente siamo tutti qui a gongolare per questa messe di medaglie, ma considerate che i successi degli azzurri proiettano sui media un’immagine orrendamente deformata: come un Dorian Gray al contrario, il suo ritratto è ricoperto d’oro ma il movimento natatorio italiano è moribondo. Decine di migliaia di talenti oggi, semplicemente, non stanno nuotando.

La faccio breve (se la preferite lunga vi rimando qui): le società che gestiscono piscine e attraverso i proventi dell’attività didattica e commerciale sostengono i costi dell’attività agonistica sono al collasso: tre anni di Covid e il caro bollette hanno fatto saltare qualsiasi ipotesi di equilibrio economico e finanziario. L’estate torrida ha favorito gli incassi delle piscine scoperte e consentito ai gestori di accantonare risorse che, se non sono state impegnate per pagare i debiti pregressi, saranno esaurite prima di natale. Poi, il baratro.

Non è più questione di capacità o incapacità gestionale: serve un cambio radicale nelle modalità di utilizzo degli impianti natatori, i cui costi semplicemente non sono più sostenibili in un regime di concessioni con tutti gli oneri a carico del concessionario salvo un aumento molto significativo delle tariffe, che trasformerebbero in elitario uno sport che, sarebbe opportuno ricordarlo, contribuisce a salvare la vita delle persone.

I successi degli azzurri sono abbaglianti, ma non dimentichiamo che spesso dopo una supernova quello che rimane è un buco nero.

Ph. ©J.Perkins @Unsplash

ARTICOLI CORRELATI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Il DT Cesare Butini sulla prossima stagione agonistica. "Anche dai giovani un segnale positivo".

Il DT Cesare Butini sulla prossima stagi...

A circa un mese dall'Europeo di Roma abbiamo raggiunto il direttore tecnico delle squadre nazionali Cesare Butini per raccogliere qualche ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu