Scott Miller sentito dai giudici resta in attesa di giudizio.

L’ex nuotare australiano Scott Miller, argento nei 100 farfalla e bronzo nella 4×100 mista alle Olimpiadi di Atlanta 1996, nel febbraio dello scorso anno è stato arrestato dalla polizia del Nuovo Galles del Sud per traffico di sostanze stupefacenti. Miller, oggi 47enne, pare fosse a capo di un gruppo criminale che distribuiva grandi quantità di metanfetamine in tutta la regione, nel suo appartamento furono rinvenuti due chili di eroina e 75.000 dollari australiani (circa 48.000 euro) in contanti.

Lo scorso giovedì l’imputato Miller ha dovuto affrontare un’udienza presso il tribunale distrettuale del Downing Center di Sydney dopo essersi dichiarato colpevole di due capi di imputazione, la partecipazione all’organizzazione criminale e di aver avuto a che fare con proventi di reato per un totale di $ 72.595, è apparso in udienza tramite collegamento video dalla prigione di Kempsey, attesa per il prossimo 10 novembre la sentenza del processo.

Articoli correlati

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu