Cool Swim Meeting di Merano: presentata l’edizione 2023, Cesare Butini ospite d’onore

MERANO – A cinque settimane dalla settima edizione del Cool Swim Meeting in programma al Lido di Merano nel weekend dal 16 al 18 giugno 2023 gli organizzatori hanno annunciato stamattina in una conferenza stampa nella Sala Consiglio del Comune di Merano un cast eccezionale. Ospite d’onore Cesare Butini, commissario tecnico della nazionale azzurra oltre a rappresentanti del Comune in primis il sindaco di Merano, Dario Dal Medico. A pochi giorni dal “Sette colli” a Roma, ultima chance per qualificarsi per i mondiali, e a un mese esatto dai campionati iridati in programma dal 15 al 30 luglio a Fukuoka in Giappone, il meeting meranese sarà un vero banco di prova soprattutto per i big del nuoto azzurro.

Sono passati sette anni da quando nell’estate del 2016 le due società di nuoto a Merano (AS e Sportclub) hanno deciso di portare il grande nuoto nella città del Passirio grazie anche alla allora nuovissima e velocissima vasca da 50 al Lido. Merano in questi primi anni è cresciuto sempre un po’ di più, ha trovato un posto nel calendario internazionale. Non è solo un Green Event, ma anche un meeting approvato dalla federazione europea LEN. Inoltre i tempi nuotati a Merano saranno validi per un eventuale qualificazione ai mondiali. Merano ogni anno è anche un punto di partenza del nuoto italiano per le grandi imprese dell’estate. Chi non si ricorda il duello tra Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti nel 2017 sui 1500 stile libero? Da allora la nazionale italiana è sempre presente con i suoi atleti di punta per preparare i grandi eventi. Sarà così anche quest’anno. “Avremo una selezione della squadra azzurra del direttore tecnico Cesare Butini ospite a Merano per uno stage da domenica 11 a lunedì 19 giugno”, dice Walter Taranto, presidente del comitato organizzatore nonché presidente del comitato del nuoto altoatesino.

Iniziamo a presentare gli atleti che vedremo tra una quarantina di giorni in acqua. Non possiamo non partire da Thomas Ceccon e Nicolò Martinenghi. Entrambi in verità non hanno bisogno di essere presentati, sono due stelle del nuoto mondiale. Ceccon, 22 anni, veneto, è stato il protagonista assoluto agli europei al Foro Italico di Roma nell’agosto del 2022, ha vinto non solo sei medaglie (quattro ori e due argenti), ma è stato il primo atleta nella storia della rassegna continentale a imporsi in tre stili diversi: nel dorso, nella farfalla e nello stile libero. Senza dimenticare che già due mesi prima ai mondiali in lunga a Budapest Ceccon ha vinto l’oro sui 100 dorso stabilendo un nuovo record del mondo in 51,60. Ha vinto insieme a Martinenghi l’oro nella 4×100 mista con il record europeo oltre al bronzo nella 4×100 stile libero. Martinenghi, che compirà 24 anni in agosto, non è stato da meno. A Budapest ha conquistato uno storico oro nei 100 rana in 58,26. Agli europei di Roma ha fatto doppietta nei 50 e 100 rana e ha vinto il terzo titolo con la staffetta italiana nella 4 x 100 mista ancora insieme a Ceccon. Dai mondiali in corta nel dicembre scorso Ceccon e Martinenghi hanno portato a casa rispettivamente sei (Ceccon 3/1/2) e cinque medaglie (Martinenghi 1/3/1).

Ci sarà Sara Franceschi, argento ai mondiali in corta a Melbourne nei 400 misti, e bronzo agli europei di Roma nei 200 misti. Su queste due distanze ha vinto anche il titolo ai giochi del Mediterraneo a Orano in Algeria. Ci sarà Lisa Angiolini, argento a Roma nei 100 rana. Presente anche Alberto Razzetti, il campione europeo al Foro Italico nei 400 misti e argento nei 200 misti. Leonardo Deplano (due ori e un argento con le staffette azzurre a Melbourne), Matteo Ciampi (argento a Roma, bronzo a Melbourne con la staffetta 4 x 200 stile libero), la ranista Francesca Fangio e il dorsista Paolo Cataldi sono altri nomi di spicco presenti a Merano oltre al britannico Max Litchfield, quarto ai giochi olimpici di Tokyo nei 400 misti.

Conferma dell’ultima ora quella di Federico Poggio, ranista d’eccellenza. “Medagliato agli ultimi europei a Roma, che quest’anno si ha permesso il lusso di battere Martinenghi”, ha detto in conferenza stampa il c.t. Butini.

“Siamo in contatto con altri atleti importanti”, dice Taranto, che vorrebbe avere al via anche Stefano Ballo, a trent’anni compiuti ancora il punto di riferimento del nuoto altoatesino, che si sta allenando a Caserta per tornare in forma dopo essere stato operato alla mano dopo la frattura scomposta del quinto metacarpo a inizio marzo. “Mi piacerebbe esserci, ma al momento non posso confermare la mia presenza”, ha detto Ballo qualche giorno fa.

Il programma rimane invariato rispetto agli ultimi anni. Si inizia venerdì pomeriggio con qualche gara veloce a la Skin Race in serata e il meeting finirà domenica pomeriggio con le ultime staffette. “Ovviamente verranno premiati la miglior prestazione FINA anche a livello regionale con due gift card del valore di 500 euro al centro commerciale Algo di Lagundo e ci saranno premi in denaro per gli atleti che riusciranno a battere un record della manifestazione”, dice Marco Giongo, direttore sportivo della manifestazione. Variano dai 100 euro ai 2000 euro in relazione al valore sportivo del record attuale. I record di Gregorio Paltrinieri sui 1500 stile del 2017 (14.53,90) e quello di Thomas Ceccon sui 100 dorso del 2021 (53,20) valgono 2000 euro.

Gli organizzatori dopo le 650 presenze nel 2022 sperano di toccare quota 800 per quanto riguarda gli iscritti. “Al momento siamo a 500 circa con atleti dall’Ungheria, dalla Spagna e ovviamente da Germania e Austria”, dice Gebhard Unterrainer, membro del comitato esecutivo. Per migliorare la qualità gli organizzatori hanno ingaggiato il famoso speaker Luca Rasi, coadiuvato da Giacomo Garzelli della FIN Toscana. Tutte le informazioni utili si trovano anche sul sito rinnovato della manifestazione.

I premi per gli atleti 

Il sito della manifestazione 

ARTICOLI CORRELATI

 

Il canale Telegram di Nuoto•com

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Nicolò Martinenghi: "Sarà un mondiale per sperimentare qualcosa di nuovo"

Nicolò Martinenghi: “Sarà un mondi...

Il Campione del mondo in carica dei 100 rana, Nicolò Martinenghi,  ha rilasciato a Sky Sport alcune dichiarazioni interessanti a quarantacinque ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu