Russia. Il nuoto è lo sport più popolare dopo il calcio.

Vladimir Salnikov, presidente della Federazione Russa di Nuoto, tre volte campione olimpico, ritiene che il nuoto in Russia dovrebbe superare il calcio in termini di partecipazione per la valenza che riveste.

Secondo le statistiche pubblicate la scorsa settimana dal Ministero dello Sport russo, il numero di cittadini che praticano sport è aumentato di 5,9 milioni di persone in un anno, raggiungendo i 75,729 milioni. Il calcio, come in Italia, rimane lo sport più praticato con 3,408 milioni di praticanti, seguito dal nuoto con 2.764 milioni.

Secondo i dati Istat 2017, in Italia sono circa 4 milioni 265 mila le persone che praticano nuoto risultando lo sport più diffuso tra i bambini fino a 10 anni (43,1%) a cui segue il calcio tra gli under 35 (33,6%), le discipline acquatiche contano un totale di 4 milioni 265 mila persone praticanti che vale il 21% pratica sportiva in Italia.

Salnikov ha espresso soddisfazione per i dati e per il fatto che il nuoto sia riconosciuto come il secondo sport più popolare della nazione, ma sostiene che meriti il primo posto.

Vladimir Salnikov

Da un lato fa piacere che il nuoto sia riconosciuto come il secondo sport del paese, ma oggettivamente merita il primo posto. La vita è iniziata in acqua e c’è molta più acqua che terra sul pianeta.  

L’aumento del numero di persone è reale: il nuoto sta diventando sempre più popolare tra i russi e le persone lo praticano sempre più. Il nuoto è un’abilità necessaria per la vita, per la propria sua sicurezza e per quella degli altri, può essere praticato a  tutte le età perché non prevede traumi, aiuta a rigenerare il corpo, a liberarsi dello stress, a correggere la postura, a rilassare la muscolatura e molto altro ancora. Tenendo conto di tutti questi fattori il nuoto merita di essere lo sport più diffuso nel paese.

Ha poi aggiunto che la crescente popolarità del nuoto è stata favorita dalla costruzione di nuove piscine, anche se ritiene ci sia ha ancora molta strada da fare.
Vladimir Salnikov
Certo, siamo tutt’altro che perfetti. Dove le piscine si aprono le code si formano immediatamente e le piscine si riempiono rapidamente, perché la domanda supera significativamente l’offerta. I bambini e gli adolescenti vedono i risultati eccezionali dei nostri atleti e voglio impegnarsi per poter imitare i loro successi, il che contribuisce a sua volta alla promozione del nuoto”

Articoli correlati

ASCA World Clinic 2024

Orlando (USA)
04-09-24
Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative