Ungheria. L’allarme del Presidente Sándor Wladár. Nel frattempo Kristof Milak torna a vincere.

Nel corso della riunione annuale della federnuoto ungherese (MÚSZ),  il presidente Sándor Wladár, membro del Bureau World Aquatics, ha sottolineato che mantenere i giovani impegnati in uno sport che richiede duro lavoro e una buona dose di tolleranza alla monotonia sarà la grande sfida da affrontare nei prossimi anni vista la concorrenza di sport più moderni e dinamici, ed ha ricordato una volta ancora  l’importanza del ruolo degli allenatori nel guidare ed appassionare gli atleti. A margine della riunione sono stati assegnati alcuni riconoscimenti fra i quali il premio “Smile” agli allenatori più empatici.

Nel frattempo il suo atleta di punta, Kristof Milak, da lui criticato lo scorso ottobre per la latitanza dagli allenamenti, è tornato  a vincere una gara all’estero dopo circa un anno, nello specifico i 100 farfalla ieri al meeting di Barcellona, ed oggi potrebbe bissare l’oro sulla doppia distanza.

Il presidente Sándor Wladár nell’ottobre dello scorso anno su Kristof Milak

Il fatto che otto mesi prima delle Olimpiadi stia ancora cercando una strada e una motivazione, che non lo vediamo in allenamento e che non sappiamo dove sia, mi riempie di profonda tristezza. Lo deve all’Ungheria e dovrebbe onorare se stesso perché ha un talento che pochi atleti hanno avuto nella vita, posso pensare solo a Krisztina Egerszegi. Deve nuotare per sei-otto chilometri al giorno e poi sarà sicuramente sul gradino più alto del podio a Parigi. È un’opportunità per seguire le orme di Egerszegi e Darnyi, perché ci sono 301 campioni olimpici in Ungheria, ma ce ne sono solo due che sono saliti sul podio olimpico per due volte e sono diventate icone e modelli di riferimento ancora oggi, e questo potrebbe accadere anche a lui. È la sua occasione …

Articoli correlati

 

 

Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative