Sun Yang: Lilly King non ci sta

La campionessa olimpica e mondiale in carica dei 100 rana non ci sta. Alla conferenza stampa di presentazione del team USA a Gwangju, Lilly King si scaglia contro la decisione, che definisce “insana”,  di ammettere Sun Yang agli imminenti Campionati mondiali. King chiede alla FINA “un passo avanti” nella lotta per uno sport pulito, lamentandosi di dovere gareggiare nei prossimi giorni contro “atleti dopati”. Il riferimento principale è ovviamente alla russa Yuliya Efimova, già squalificata nel 2014 per l’utilizzo dello steroide deidroepiandrosterone (DHEA).

Ricordiamo che numerose ricerche hanno dimostrato l’effetto permanente sull’organismo dell’utilizzo di sterodi anabolizzanti (si veda ad esempio su PLOS ONE Effects of Long Term Supplementation of Anabolic Androgen Steroids on Human Skeletal Muscle, settembre 2014)

Leggi la notizia su Swimming World Magazine

La scheda di Lilly King su USOC

Ph. ©A.Masini/DeepBlueMedia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu