D3 – ORO QUADARELLA, BRONZO CARRARO e 4 REC ITA

Lacrime di gioia. Scritte oggi nuove pagine di storia del nuoto italiano.

photo: G.Scala/DeepBlueMedia/Insidefoto

Recap.

FINALI

Sul treno occorre salire quando passa e Simona Quadarella ci è voluta salire alla grande,  laureandosi campionessa del mondo dei 1500 stile libero con il nuovo record italiano di specialità (15.40.89). 

E sono lacrime di gioia incontenibile per lei e per noi. La nuova regina del mezzofondo è di nuovo azzurra, 10 anni dopo Alessia Filippi di Roma 2009 il titolo iridato torna nella capitale, come sottolineano le unghie giallorosse della Quadarella.

La Quadarella di oggi sarebbe stata un avversaria difficile da battere nello spalla a spalla anche per la migliore Katie Ledecky. La medaglia d’argento va alla tedesca Sarah Kohler (15.48.83) che dista otto secondi dalla nostra portacolari, terza per il bronzo la cinese Jianjiahe Wang (15.51.00).

Podio 400 stile libero donne. Photo: G.Scala/DeepBlueMedia/Insidefoto

 

Finale 200 stile libero maschile. Al blocchetto di partenza della corsia otto della finale mondiale c’è l’azzurro Filippo Megli, che rientra in vasca dopo aver riscritto ieri la storia del primato italiano di specialità. L’azzurro non pago della grande prestazione ottenuta in semifinale sposta l’asticella ancora più in alto, sia in termini di piazzamento che di prestazione. Il fiorentino è quinto al touch finale a soli 4/100esimi dal bronzo iridato e con il nuovo record italiano in tasca (1.45.67). Miglior tempo della finali per il lituano Danas Rapsys che viene subito squalificato. Esulta – dimostrando poco stile – il cinese Sun Yang che trasforma il suo argento in oro grazie alla squalifica del lituano (1.44.93), secondo posto per il giapponese Katsuhito Matsumoto (1.45.22), chiudono il podio a parimerito l’inglese Duncan Scott e il russo Martin Malyutin (15.63). 

Finale 200 stile libero. Filippo Megli – photo: G.Scala/DeepBlueMedia/Insidefoto

Kylie Masse è la nuova campionessa del Mondo dei 100 metri dorso (58.60) , sul podio insieme alla canadese per ritirare la medaglia d’ argento sale l’australiana Atherthon Minna  (58.85) e per il bronzo la statunitense Olivia Smoliga (58.91). Nella medesima specialità al maschile vince il titolo iridato il cinese Jiayu Xu (52.43), argento per il russo Evegeny Rylov (52.67), bronzo  per l’australiano Mitchell Larkin che (52.77.)

Sono circa le 22.00 a Gwangju ma le emozioni per la nostra nazionale non sono finite: chiusura di giornata con l’attesa finale dei 100 rana femminili, due le azzurre in gara, Martina Carraro e Arianna Castiglioni, le nostre neo-primatiste italiane di specialità. Per la prima posizione è una lotta spalla a spalla fra Russia e Stati Uniti, alla fine la spunta Lily King (1.04.92) che brucia la rivale Yulia Efimova (1.05.46) nel finale di gara.  Martina Carraro non bada al centro vasca nei primi cinquanta metri, ma dopo la virata inizia il capolavoro della ligure, una splendida seconda parte di gara nuotata in continuo crescendo senza mai perdere di efficacia fino al touch finale che le vale il bronzo mondiale e il nuovo record italiano (1.06.36),  la ligure diventa così la prima italiana di sempre a vincere una medaglia nella rana mondiale. Chiude in ottava posizione Arianna Castiglioni (1.07.06).

Bronzo 50 rana – Martina Carraro . photo: G.Scala/DeepBlueMedia/Insidefoto

SEMIFINALI

Nella semifinale dei 50 metri rana, Fabio Scozzoli vince la sua batteria in 26.70, realizzando anche lui il nuovo record italiano e volando in finale con il terzo tempo. Rimane fuori l’altro azzurro Niccolò Martinenghi (27.31) quattordicesimo. Primo tempo quello di Adam Peaty che nuota lo sprint della rana in 26.11. 

È il momento delle semifinali dei 200 stile libero: dopo il buon crono nuotato al mattino, torna in vasca  Federica Pellegrini che chiude la sua batteria al primo posto in totale controllo e con un grande riscontro cronometrico (1.55.14). Piuttosto indicativa la rilassatezza del suo viso e la frequenza del respiro a fine gara. Nella finale di domani, l’azzurra sarà al via dalla corsia quattro. Secondo tempo di accesso quello della neo campionessa del mondo sulla doppia distanza, l’australiana Ariarne Titmus (1:55.36) probabilmente una delle avversarie più temibili. Da segnalare anche la prova della cinese Yang che realizza il nuovo record del mondo giovanile (1:55.99).

Semifinale 200 stile libero Federica Pellegrini – photo: G.Scala/DeepBlueMedia/Insidefoto

Uno scatenato Federico Burdisso nei 200 farfalla: l’azzurro non riesce ovviamente a tenere il passo dei primi 100 metri (54.06) e conclude quarto la sua batteria, nuotando in 1:55.92, crono che comunque gli consente l’accesso alla finale di domani pomeriggio. Il primo tempo di ingresso è  del giovane russo Kristof Milak (1.52.96).

 

semifinali e FINALI –  RISULTATI 

  •  F 200 STILE LIBERO M:
    • 1) Yang SUN (CHN) 1.44.93 
    • 2) Katsuhiro MATSUMOTO (JPN) 1.45.22 
    • 3) Martin MALYUTIN (RUS) 1.45.63 
    • 3) Duncan SCOTT (GBR) 1.45.63 
    • 5) Filippo MEGLI (ITA) 1.45.67  RI
  •  F 1500 STILE LIBERO F:
    • 1) Simona QUADARELLA (ITA) 15.40.89  RI
    • 2) Sarah KOHLER (GER) 15.48.83 
    • 3) Jianjiahe WANG (CHN) 15.51.00 
  • SF 50 rana M – 3) Fabio SCOZZOLI 26.70 Q RI  – 14) Nicolò MARTINENGHI 27.31
  • F 100 DORSO F:
    • 1) Kylie MASSE (CAN) 58.60 
    • 2) Minna ATHERTON (AUS) 58.85 
    • 3) Olivia SMOLIGA (USA) 58.91 
  • F 100 DORSO M:
    • 1) Jiayu XU (CHN) 52.43 
    • 2) Evgeny RYLOV (RUS) 52.67 
    • 3) Mitchell LARKIN (AUS) 52.77 
  • SF 200 stile libero F – 1) Federica PELLEGRINI 1.55.14 Q
  • SF 200 farfalla M – 6) Federico BURDISSO 1.55.92 Q
  • F 100 RANA F: 
    • 1) Lilly KING (USA) 1.04.92
    • 2) Yuliya EFIMOVA (RUS) 1.05.49
    • 3) Martina CARRARO (ITA) 1.06.36 RI
    • 8) Arianna CASTIGLIONI (ITA) 1.07.06

F= FINALE, SF= Semifinale, B= Batterie, Q= Qualificato R=Riserva

PRIMATI ITALIANI (11)

  • 100 rana- Martina CARRARO 1:06.36 (F)
  • 50 rana- Fabio SCOZZOLI  26.70 (SF)
  • 1500 stile libero- Simona QUADARELLA 15:40.89 (F)
  • 200 stile libero  – Filippo MEGLI 1:45.67 (F)
  • 100 rana  – Arianna CASTIGLIONI 1:06.39 (SF)
  • 200 stile libero  – Filippo MEGLI 1:45.76 (SF)
  • 100 rana  – Martina CARRARO 1:06.39  (SF)
  • 100 farfalla- Elena DI LIDDO 57.04 (SF)
  • 400 stile libero – Gabriele DETTI 3:43.23 (F)
  • 100 farfalla – Elena DI LIDDO 57.18 (B)
  • 4×100 stile libero –  ITALIA 3.11.39 (F)
    • CONDORELLI 48.72
    • FRIGO 47.29
    • DOTTO 47.81
    • MIRESSI 47.57

PRIMATI MONDIALI (1)

  • 100 rana- Adam PEATY 56.88 (SF)

PRIMATI MONDIALI GIOVANILI (1)

  • 200 stile libero . Yang Junxuan (CHN) 1.55.99 (SF)

PRIMATI DI CATEGORIA (1)

  • 400 stile libero – Marco DE TULLIO 3.44.86 (F) – Cadetti

PRIMATI EUROPEI GIOVANILI (1)

  • 400 stile libero – Marco DE TULLIO 3.44.86 (F) – Cadetti

FINALI (13)

  • Federico BURDISSO- 200 farfalla
  • Federica PELLEGRINI- 200 stile libero
  • Fabio SCOZZOLI- 50 rana
  • Gregorio PALTRINIERI – 800 stile libero
  • Gabriele DETTI – 800 stile libero
  • Arianna CASTIGLIONI- 100 rana
  • Filippo MEGLI – 200 stile libero
  • Martina CARRARO – 100 rana
  • Simona QUADARELLA – 1500 stile libero
  • Elena DI LIDDO  – 100 farfalla
  • Gabriele DETTI – 400 stile libero
  • Marco DE TULLIO- 400 stile libero
  • 4X100 stile libero maschile

 


RECAP BATTERIE

Federica Pellegrini, al via all’Acquatic Center di Gwangju per il suo nono mondiale, nuota molto bene le batterie dei 200 stile libero (1.56.81) ottenendo agevolmente il quinto crono complessivo delle qualifiche. La svedese Sarah Sjöström è la migliore del mattino (1.55.14).

Federica Pellegrini. ph: A.Masini/DeepBlueMedia/Insidefoto

THE BIG FORFAIT – Un 200 stile libero femminile che registra rinunce di grande prestigio, non partono l’australiana Emma McKeon, la canadese Taylor Rock e l’americana Katie Ledecky , vale a dire seconda, terza e quarta della start list di specialità. L’americana rinuncerà anche alla finale dei 1500 stile libero in programma nel pomeriggio odierno per problemi di salute,  finale che ci vedrà in gara con la nostra Simona Quadarella che sarà dunque al via alla corsia quattro con il migliore tempo .

Aggiornamento. Per la fuoriclasse americana resta in  forse anche la disputa della 4×200 stile libero di domani, la speranza del Team Usa è di poterla recuperare per gli 800 stile di venerdì.

I nostri ranisti Nicolò Martinenghi e il Capitano Fabio Scozzoli tornano in vasca per la disputa delle qualifiche dei 50 metri rana. Passano il turno entrambi con rispettivamente il decimo (27.00) e il dodicesimo tempo (27.11). Miglior crono per l’inglese Adam Peaty (26.28).

Fabio Scozzoli (Capitano). ph: A.Masini/DeepBlueMedia/Insidefoto

Nicolò Martinenghi. ph: A.Masini/DeepBlueMedia/Insidefoto

Il giovane azzurro Federico Burdisso accede alla semifinale dei 200 farfalla con il decimo tempo (1.56.64). L’ungherese Kristof Milak (2000) sigla la prestazione migliore delle batterie (1.54.19).

Gregorio Paltirnieri fa il suo debutto mondiale in vasca a Gwangju negli 800 libero, vince piuttosto bene la sua batteria (7.45.70) anche se al termine della prova lamenta qualche difficoltà nel trovare il giusto ritmo di gara, Gabriele Detti, impegnato nella medesima batteria, copre la distanza in 7.46.46. Premiata ditta G&G  in finale con il primo ed i il quarto tempo.  Grandi esclusi dalla finale di domani pomeriggio il tedesco Florian Weelbrock; fresco vincitore della 10 chilometri open water,  e l’australiano Mark Horton. Il cinese Sun Yang è qualificato con l’ottavo tempo.

 

RECAP –  DAY 1DAY 2 – DAY 3 – DAY 4 – DAY 5 – DAY 6 – DAY 7 – DAY 8

 

GIORNO 3 – Martedì 23 luglio

Batterie – RISULTATI TIMING

  • 50 rana M – 12) Scozzoli 27.11 Q – 10) Martinenghi 27.00 Q
  • 200 stile libero F – 5) Pellegrini 1.56.81 Q
  • 200 farfalla M – 10) Burdisso 1.56.64 Q
  • 800 sl M – 4) Detti 7.46.46 Q – 1) Paltrinieri 7.45.70 Q

 

Proponiamo una serie di riferimenti utili per seguire al meglio la 18esima edizione dei Campionati del Mondo di nuoto di Gwangju dal web e dalla tv. Segue il programma gare giorno per giorno con i nostri in gara.

RIFERIMENTI

Per chi non riuscisse a seguire il mondiale  tramite il web e/o i social ecco il nostro canale Telegram.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu