Katie Ledecky: “Gli 800 contro Simona Quadarella? Un’esperienza unica”

“Ci saranno sempre gare difficili, fino a questo punto della mia carriera ero stata fortunata a non dover mai scendere in acqua in condizioni di salute non ottimali”. A margine degli US Nationals Katie Ledecky commenta i suoi Mondiali ai microfoni di Swimming World Magazine.

“Sono stata colpita da un virus intestinale che mi ha procurato febbre, disidratazione, perdita di peso, insonnia. Ora sto meglio e mi prendo una pausa di riposo. È stata comunque un’esperienza che mi ha insegnato molto.  Gli 800 sono stati una bella gara, diversa da ogni altra che ho nuotato prima. Simona Quadarella mi ha messo a dura prova nella parte centrale, mi ha attaccato con decisione. Ho cercato di non perdere contatto e di contrattaccare. Sono stata brava a rimanere calma e a tenere le energie necessarie a forzare gli ultimi 50 metri. Sono molto soddisfatta di me stessa, e sono stata fortunata ad avere a disposizione un grande staff medico e tecnico. Mi sarebbe dispiaciuto terminare male la manifestazione. È quel genere di inconveniente che non puoi controllare, ma è stato importante rimanere concentrata, mantenere un atteggiamento positivo e portare a casa una medaglia d’oro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Pio D'Emilia: non so se da un punto di vista sportivo questa edizione dei Giochi sarà memorabile, ma da un punto di vista sociale sarà ricordato come un evento davvero importante!

Pio D’Emilia: non so se da un punt...

Lo avevamo contattato prima dei Giochi, quando l'incertezza sembrava regnare su tutto, quando la popolazione giapponese manifestava il proprio timore ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu