Stanford Swim Team respinge le accuse di omofobia

La risposta alle pesanti accuse rivolte da Abrahm Devine alla sua ex squadra non si è fatta attendere. L’ufficio stampa di Stanford Swim and Dive Team ha rilasciato una concisa ma inequivocabile dichiarazione:

È un vero peccato che Abrahm abbia queste sensazioni. Abe non è stato reinserito in squadra questo autunno, dopo la laurea, per ragioni totalmente scollegate dal suo orientamento sessuale. Siamo fieri della cultura di inclusione e supporto che esiste in entrambe le nostre squadre, maschile e femminile, ma continueremo comunque a impegnarci per migliorare ulteriormente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu