Mamme Campionesse: il governo al sostegno delle atlete

Praticare sport ad alti livelli e avere una famiglia? Connubio possibile. A confermarlo è l’iniziativa del governo per dare supporto alle mamme atlete: un Fondo, ad hoc per sostenerle durante la gravidanza con dei contributi fino a mille Euro al mese. Il decreto del 26 febbraio ha sancito la cifra di milione di Euro per il 2019, 1 milione di Euro per il 2020 e un milione di Euro a decorrere dal 2021. Tuttavia perchè sia accolta la domanda, le mamme-sportive devono aver partecipato negli ultimi cinque anni ad una Olimpiade, a un Campionato, Coppa del mondo, oppure a un campionato o Coppa europei riconosciuti dalla Federazione di appartenenza; essere stata convocata come membro di una delegazione ufficiale dalla Federazione di appartenza in occasione di manifestazioni riconosciute o ,infine, devono aver preso parte, per almeno due stagioni sportive compresa quella in corso, a un campionato nazionale federale.

Oltre a tali situazioni, le donne devono soddisfare i seguenti requisti:

  • attuale svolgimento in forma esclusiva o prevalente di un’attività sportiva agonistica riconosciuta dal Coni
  • assenza di redditi derivanti da altra attività per importi superiori a 15.000,00 euro lordi annui
  • non appartenenza a gruppi sportivi militari o ad altri gruppi che garantiscono una forma di tutela previdenziale in caso di maternità
  • mancato svolgimento di un’attività lavorativa che garantisca una forma di tutela previdenziale in caso di maternità
  • possesso della cittadinanza italiana o di altro paese membro dell’Unione Europea (oppure, per le atlete cittadine di un paese terzo, possesso di permesso di soggiorno in corso di validità e con scadenza di almeno sei mesi successiva a quella della richiesta)

 
“Il Governo vuole mandare un messaggio importante alle atlete. Si puo’ praticare sport ad alto livello, avere la gioia di avere figli e tornare a fare attivita’ agonistica: il sussidio vuole rendere questi momenti il piu’ possibile piacevoli” ha dichiarato il vice capo di gabinetto del Ministero dello Sport, Marco Salzano. Al fine di divulgare tale messaggio, Assist, l’ Associazione nazionale atlete ha curato una campagna di comunicazione con una testimonial d’eccezione Eleonora Lo Bianco, da poco mamma della piccola Emma. A tal proposito, la pallavolista azzurra, protagonista di uno spot che sarà trasmesso sulle reti Rai:

La maternita’ e’ assolutamente compatibile con lo sport di alto livello. Rispetto e pari opportunità sono un diritto di ogni singola atleta.

 

Approfondimenti:

La campagna di comunicazione “Mamme Campionesse”

Mamme-atlete: le linee guida per l’accesso ai contributi 

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Il Team Veneto saluta il suo capitano

Il Team Veneto saluta il suo capitano

Il Team Veneto oltre che ad essere una grande squadra si caratterizza per essere una grande famiglia. Chiunque si avvicini ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu