Lo sport non influisce negativamente sul rendimento scolastico

La pratica sportiva non andrebbe interrotta in prossimità degli esami scolastici: questi i risultati di uno studio commissionato dalla Conferenza dei presidi del Regno Unito.

La ricerca ha coinvolto 1482 studenti di 19 istituti impegnati nel GCSE (Certificazione generale di educazione secondaria, paragonabile alla nostra licenza secondaria di primo grado – ex licenza media), considerando l’effetto che la pratica sportiva (cricket, hockey, netball, rugby, tennis) ha avuto sui loro risultati.

Peter Clough, capo del Dipartimento di psicologia dell’Università di Huddersfield (West Yorkshire) che ha condotto la ricerca, conferma che, contrariamente a quanto teme la maggior parte dei genitori, “la pratica sportiva non sembra avere implicazioni negative sulla performance scolastica. Complessivamente possiamo anzi dire che l’impatto è positivo. Gli studenti sportivi sono più felici e psicologicamente più equilibrati, meno ansiosi e più resilienti e forti.  Questi risultati suggeriscono che non è opportuno sospendere la pratica sportiva in vista degli esami scolastici. L’equilibrio è importante, e lo sport li prepara a gestire lo stress della prova”.

La ricerca ha preso in considerazione anche altre attività extra scolastiche: musica, teatro. Neppure queste attività sono collegate a cali di rendimento scolastico, ma non comportano gli effetti positivi in termini di benessere e autocontrollo.

La ricerca ha inoltre esaminato i top performer, gli studenti con i migliori risultati scolastici, scoprendo che la maggior parte di essi era impegnata assiduamente in attività sportive.

Potete quindi rassicurare i genitori dei vostri atleti: si può eccellere contemporaneamente in vasca e in classe, come Margherita Panziera (nella foto, tratta dal suo profilo Instagram), Matteo Restivo, Aglaia Pezzato e molti altri studenti nuotatori.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
"È la testa che fa la differenza"

“È la testa che fa la differenza&#...

Nuoto•com: Quando è nata la tua passione per le acque libere? Edoardo Stochino: La mia passione per le acque libere ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu