WADA, pugno di ferro contro la Russia

Il Compliance Review Committee della WADA ha concluso che la scoperta della manipolazione dei dati sul doping a partire dal 2015 da parte delle autorità sportive russe rappresentano “un caso estremamente grave di non collaborazione”, e raccomanda l’adozione di sanzioni severe nei confronti di tutti gli atleti coinvolti. La FINA, in particolare, dovrebbe cancellare la tappa di World Cup prevista a Kazan il 2-4 ottobre 2020.

Le raccomandazioni del CRC  prevedono che per i prossimi quattro anni:

  • Atleti e tecnici russi possono partecipare ad eventi internazionali solo se in grado di dimostrare di non essere coinvolti in alcun caso di mancata collaborazione
  • Eventi internazionali assegnati alla Russia devono essere annullati o spostati, salvi impedimenti insormontabili di natura legale o logistica
  • La Russia non si può candidare ad ospitare manifestazioni internazionali
  • La bandiera russa non deve essere esposta in alcun evento internazionale

Il Comitato Esecutivo della WADA si riunirà il 9 dicembre per deliberare in merito.

Leggi il comunicato WADA [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: "Il nuoto non è tutto per me, ma sogno Tokyo prima di tuffarmi in altro"

Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: R...

Stefania Pirozzi è stata l'ospite di questa settimana a #Nuotopuntolive. La ventiseienne poliziotta campana, trasferitasi ormai in pianta stabile a ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu