Giorno 2 – Quadarella d’Oro, Caramignoli di bronzo, Cocconcelli al Record italiano

Conclusa una buona seconda giornata di gare ai Campionati Europei di Glasgow. Italia seconda nel medagliere alle spalle della Russia, restiamo in testa alla classifica a punti del Len Trophy.

RECAP FINALI

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Si tinge d’azzurro, di oro e di bronzo la finale europea degli 800 stile libero donne grazie alla mai discussa vittoria di Simona Quadarella (8.10.30); al suo primo titolo continentale in vasca corta, e allo straordinario terzo gradino del podio di Martina Caramignoli (8.12.36) che torna alla medaglia continentale di specialità dopo cinque anni, fra le due romane c’è spazio solo per l’ungherese Ajna Hunkesely (8.11.76).

  • Podio 800 sl donne
    • 1) Simona Quadarella (ITA) 8.10.30
    • 2) Ajna Kesely (HUN) 8.11.77
    • 3) Martina Rita Caramignoli (ITA) 8.12.36

“Speravo di migliorarmi rispetto a ieri e per questo sono soddisfatta, non avevo preparato questo appuntamento e il risultato va bene anche a livello cronometrico. C’era un po’ di tensione alla vigilia perchè comunque è sempre difficile confermarsi. L’obiettivo chiaramente è andare forte in vasca lunga e già agli Assoluti di Riccione della prossima settimana”. Simona Quadarella

“Questa medaglia è un riscatto personale. Volevo smettere di nuotare, ma poi mi è scattato qualcosa dentro che non so spiegare. Condividere il podio con Simona è un sogno”. Martina Caramignoli

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

La veneta Margherita Panziera non riesce a ripetere in finale la straordinaria prestazione da primato nazionale nuotata ieri in semifinale (56.57) e si deve accontentare oggi della sesta posizione (57.45), per lei l’appuntamento con il podio continentale è rimandato sulla doppia distanza. Silvia Scalia chiude la prova all’ottavo posto (58.29), anche lei leggermente sottotono rispetto alla prestazione ottenuta in semifinale. Il titolo europeo di specialità è stato vinto dall’olandese Kira Toussaint (55.71). 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Una cosa sono le batterie, in cui si cerca il tempo, altra cosa le finali, in cui si cercano le medaglie. Questo quanto successo oggi nella finale dei 200 stile libero uomini, con il testa a testa finale fra l’inglese Duncan Scott e il lituano Dana Rapsys che hanno preferito il tatticismo alla prestazione cronometrica, privilegiata invece nelle qualificazioni del mattino con entrambi gli atleti sotto l’1.41”. Vince allo sprint il lituano che a Gwangju perse il titolo mondiale di specialità per falsa partenza; oggi siglano rispettivamente 1.41.12 e 1.41.42, chiude il podio il russo Mikhail Vekovischev (1.41.52). Davvero ottime le prestazioni ottenute dai due azzurri presenti in questa finale, Stefano Ballo quinto (1.42.33) e Filippo Megli sesto (1.42.77), segnali molto incoraggianti in chiave individuale e di staffetta in vista dei prossimi appuntamenti internazionali.

  • Podio 200 sl uomini 
    • 1) Danas Rapsys (LTU) 1.41.12
    • 2) Duncan Scott (GBR) 1.41.42
    • 3) Mikhail Vekovishchev (RUS) 1.41.52
      • 5) Stefano Ballo (ITA) 1.42.33
      • 6) Filippo Megli (ITA) 1.42.77

Serratissima la finale dei 200 rana uomini, risolta allo sprint dall’olandese Arno Kamminga  (2.02.36), seguono lo svedese Erik Persson (2.02.80) e il tedesco Marco Koch (2.02.87).

Il titolo dei 400 misti uomini va all’inglese Max Litchfield (4.01.36) che precede i due russi Ilia Borodin (4.03.65) e Daniil Pasynkov (4.04.98), il nostro Lorenzo Tarocchi chiude la sua prima finale internazionale in sesta posizione (4.06.87).

  • Podio 400 misti uomini 
    • 1) Max Litchfield (GBR) 4.01.36
    • 2) Ilia Borodin (RUS) 4.03.65 EJ
    • 3) Daniil Pasynkov (RUS) 4.04.98
      • 6) Lorenzo Tarocchi (ITA) 4.06.87

Nella finale dei 100 farfalla vinta dal tedesco Marius Kusch (49.06), gli azzurri Piero Codia e Matteo Rivolta restano piuttosto lontani dal gioco delle medaglie, i nostri due portacolori sono rispettivamente sesto (50.01) e ottavo (50.63), completano il podio il russo Mikhail Vekovishchev (49.53); già medaglia di bronzo nei 200 stile libero ad inizio pomeriggio, e il polacco Marcin Cieslak (49.75).

“Oggi avevo questo, ho fatto il meglio che potevo. Non sono in un periodo di forma eccezionale e di più non potevo chiedere” Matteo Rivolta

In finale nei 50 farfalla l’azzurra Elena Di Liddo onora al meglio l’opportunità dell’ingresso all’utimo minuto per la rinuncia di una finalista, la pugliese chiude la prova con il sesto tempo (25.37), doppietta francese con Melanie Henique alla vittoria (24.56) seguita da Beryl Gastaldello (24.78), chiude il podio la danese Emilie Beckmann (25.15).

Con il nuovo record del mondo (1.36.22) ottenuto dal quartetto Russia della 4×50 mista mixed  – senza Italia in gara – si chiude la seconda giornata di gare.

RECAP SEMIFINALI

Un centesimo di troppo avrebbe potuto costare la finale continentale al nostro Simone Sabbioni, ma essendo il secondo della sua semifinale passa il turno di diritto (50.66), con lui in finale ci sarà anche un ottimo Lorenzo Mora che in semifinale eguaglia il suo personale (50.58).

Una solida Federica Pellegrini; fresca della candidatura ufficiale alla Commissione Atleti del CIO, guadagna la finale dei 100 stile libero di domani con il quinto tempo utile (52.58). 

“Sono molto felice di essere dentro questa finale perchè per me è difficile fare le gare veloci. Per me nuotare è una gioia”.

Restano invece fuori dalla finale dei 50 farfalla le nostre Elena di Liddo (poi ripescata per una rinuncia) e Ilaria Bianchi, rispettivamente nona (25.75) e tredicesima (26.00). 

Una ottima Costanza Cocconcelli guadagna la finale continentale con il settimo tempo ed il nuovo primato italiano (59.46). Nella medesima prova si ferma invece la veneta Ilaria Cusinato nonostante il miglioramento cronometrico rispetto alle batterie (1.00.38).

“Era un po’ che ci provavo volevo migliorare il personale e cercare la finale il tempo è ottimo. Il livello di questa competizione è alto e mi voglio adeguare”

 

Segue la sintesi della giornata con tutti i risultati dei nostri, il programma gare di domani e il riepilogo di quando accaduto alla seconda giornata di gare.

RIFERIMENTI

GIORNO 2 – START LIST – RISULTATI

Batterie (10.30 orario Italia)

  • 200 SL U – Ballo 1.42.92 Q (5) – Megli 1.43.52 Q (8) – Zuin 1.44.13 (14) – Ciampi 1.44.18 (15)
  • 50 FA D – Di Liddo 25.60 Q (4) – Bianchi 26.03 Q (9) – Di Pietro 26.04 (11)
  • 200 RA U
  • 100 SL D – Pellegrini 53.42 Q (7)
  • 100 DO U – Mora 50.88 Q (5) – Sabbioni 50.95 Q (6) – Restivo 52.99 (41)
  • 100 MX D – Cocconcelli 59.85 Q (5) – Cusinato 1.00.44 Q (14)
  • 400 MX U – Tarocchi 4.07.52 Q (8)
  • 4×50 MX mixed – Italia 1.40.13 (10)
          • Scalia 26.79
          • Martinenghi 26.22
          • Ceccon 22.37
          • Cocconcelli 24.75
  • 1500 SL U – Paltrinieri 14.18.10 (1) Q, Acerenza 14.38.48 (7) Q , Detti 14.41.67 (8)

Semifinali (SF) e finali (FI) 

  • SF – 50 FA D – 1) Henique (FRA) 24.85 – 9) Di Liddo (ITA) 25.75 Q – 13) Bianchi (ITA) 26.00
  • FI – 200 sl uomini 
    • 1) Danas Rapsys (LTU) 1.41.12
    • 2) Duncan Scott (GBR) 1.41.42
    • 3) Mikhail Vekovishchev (RUS) 1.41.52
      • 5) Stefano Ballo (ITA) 1.42.33
      • 6) Filippo Megli (ITA) 1.42.77
  • FI – 200 rana uomini 
    • 1) Arno Kamminga (NED) 2.02.36
    • 2) Erik Persson (SWE) 2.02.80
    • 3) Marco Koch (GER) 2.02.87
  • FI – 400 misti uomini 
    • 1) Max Litchfield (GBR) 4.01.36
    • 2) Ilia Borodin (RUS) 4.03.65 EJ
    • 3) Daniil Pasynkov (RUS) 4.04.98
      • 6) Lorenzo Tarocchi (ITA) 4.06.87
  • FI – 100 dorso donne
    • 1) Kira Toussaint (NED) 55.71
    • 2) Maria Kameneva (RUS) 56.10
    • 3) Georgia Davies (GBR) 56.73
      • 6) Margherita Panziera (ITA) 57.45
      • 8) Silvia Scalia (ITA) 58.29
  • FI – 100 farfalla uomini 
    • 1) Marius Kusch (GER) 49.06
    • 2) Mikhail Vekovishchev (RUS) 49.53
    • 3) Marcin Cieslak (POL) 49.75
      • 6) Matteo Rivolta (ITA) 50.01
      • 8) Piero Codia (ITA) 50.63
  • FI – 800 sl donne
    • 1) Simona Quadarella (ITA) 8.10.30
    • 2) Ajna Kesely (HUN) 8.11.77
    • 3) Martina Rita Caramignoli (ITA) 8.12.36
  • FI – 50 farfalla donne 
    • 1) Melanie Henique (FRA) 24.56 CR
    • 2) Beryl Gastaldello (FRA) 24.78
    • 3) Emilie Beckmann (DEN) 25.15
      • 6) Elena Di Liddo (ITA) 25.37
  • FI – 4×50 mista mista 
    • 1) Russia 1.36.22 WR / ER
    • 2) Olanda 1.37.12
    • 3) Danimarca 1.38.02

SEMIFINALI

  • SF – 100 DO U – 1) Kolesnikov (RUS) 49.57 – 6) Mora (ITA) 50.58 Q – 8) Sabbioni (ITA) 50.66 Q
  • SF – 100 MX D – 1) Hosszu (HUN) 58.35 – 7) Cocconcelli (ITA) 59.46 RI Q – 12) Cusinato (ITA) 1.00.38
  • SF – 100 SL D – 1) Anderson (GBR) 51.95 – 5) Pellegrini (ITA) 52.58 Q

MEDAGLIE AZZURRE (8) 2 O – 1 A – 5 B

  • ORO – 50 RA – Benedetta PILATO 29.32
  • ORO – 800 SL – Simona QUADARELLA 8.10.30
  • ARG –  50 RA – Martina CARRARO  29.60
  • BRO –  400 MX – Ilaria CUSINATO  4.29.13
  • BRO –  400 SL – Gabriele DETTI 3.38.06
  • BRO –  50 RA – Fabio SCOZZOLI 4.29.13
  • BRO – 4×50 SL U – ITALIA 1.24.50
    • Federico Bocchia 21.41
    • Marco Orsi 21.13
    • Giovanni Izzo 21.32
    • Alessandro Miressi 20.64
  • BRO – 800 SL – Martina Rita CARAMIGNOLI 8.12.36

CAMPIONI EUROPEI VASCA CORTA

  • 200 DO U – Radoslaw Kawecki (POL) 1.49.26
  • 400 MX D –  Katinka Hosszu (HUN) 4.25.10
  • 400 SL U – Danas Rapsys (LTU) 3.33.20
  • 50 RA D – Benedetta Pilato (ITA) 29.32 
  • 50 RA U – Vladimir Morozov (RUS) 25.51 RE
  • 4×50 SL U  – Russia 1.22.92
  • 200 SL U –  Danas Rapsys (LTU) 1.41.12
  • 200 RA U – Arno Kamminga (NED) 2.02.36
  • 400 MX U – Max Litchfield (GBR) 4.01.36
  • 100 DO D – Kira Toussaint (NED) 55.71
  • 100 FA U – Marius Kusch (GER) 49.06
  • 800 SL D – Simona Quadarella (ITA) 8.10.30
  • 50 FA D – Melanie Henique (FRA) 24.56 CR
  • 4×100 MX MIXED – Russia 1.36.22 WR / ER

PRIMATI MONDIALI (1)

  • 4×50 MX MIXED – Russia 1.36.22

PRIMATI EUROPEI (2)

  • 50 RA U – Vladimir Morozov (RUS) 25.51
  • 4×50 MX MIXED – Russia 1.36.22

PRIMATI ITALIANI (3)

  • 100 DO (SF) – Margherita PANZIERA 56.57
  • 50 RA D (F) – Benedetta PILATO 29.32
  • 100 MIX D (SF) – Costanza COCCONCELLI 59.46

PRIMATI JUNIORES MONDIALI WRJ (3)

  • 50 RA D (F) – Benedetta PILATO 29.32
  • 50 RA D (SF) – Benedetta PILATO 29.48
  • 50 RA D (B) – Bendetta PILATO 29.62

PRIMATI EUROPEI JUNIORES  (1)

50 FA D (F) – Anastasiya SHKURADI 25.28 (BLR)

AZZURRI FINALISTI

  • 200 DO U – 7) Lorenzo Mora (ITA) 1.51.69
  • 400 MX D – 3) Ilaria Cusinato (ITA) 4.29.13
  • 400 SL U – 3) Gabriele Detti (ITA) 3.38.06
  • 400 SL U – 4) Matteo Ciampi (ITA) 3.38.96
  • 50 RA D –  1) Benedetta Pilato (ITA) 29.32 WJ / RI
  • 50 RA D –  2) Martina Carraro (ITA) 29.60
  • 50 RA U – 3) Fabio Scozzoli (ITA)  25.84
  • 50 RA U – 6) Nicolò Martinenghi (ITA) 26.01
  • 200 SL U – 5) Stefano Ballo (ITA) 1.42.33
  • 200 SL U – 6) Filippo Megli (ITA) 1.42.77
  • 400 MX U – 6) Lorenzo Tarocchi (ITA) 4.06.87
  • 100 DO D – 6) Margherita Panziera (ITA) 57.45
  • 100 DO D – 8) Silvia Scalia (ITA) 58.29
  • 100 FA U – 6) Matteo Rivolta (ITA) 50.01
  • 100 FA U – 8) Piero Codia (ITA) 50.63
  • 800 SL D – 1) Simona Quadarella (ITA) 8.10.30
  • 800 SL D – 3) Martina Rita Caramignoli (ITA) 8.12.36
  • 50 FA D – 6) Elena Di Liddo (ITA) 25.37

STAFFETTE AZZURRE FINALISTE

  • 4×50 SL U 3) Italia 1.24.50
      • Federico Bocchia 21.41
      • Marco Orsi 21.13
      • Giovanni Izzo 21.32
      • Alessandro Miressi 20.64

Segue il programma di domani venerdi 6 dicembre.

GIORNO 3 – START LIST – RISULTATI

Batterie (10.30 orario Italia)

  • 100 RA D – Carraro, castiglioni, Pilato, Fangio
  • 50 SL U – Bocchia, Miressi, Deplano, Izzo
  • 200 DO D – Panziera
  • 100 RA U – Scozzoli, Martinenghi
  • 200 FA D – Bianchi, Pirovano, Cusinato
  • 200 MX U – Ceccon, Razzetti, Tarocchi
  • 4×50 SL D – Italia

Semifinali (SF) e finali (FI) (18.00 orario Italia)

  • SF – 50 SL U –
  • FI – 100 sl donne – Pellegrini (5)
  • SF – 100 RA U –
  • FI – 200 dorso donne – 
  • FI – 200 misti uomini – 
  • SF – 200 FA D –
  • SF – 100 RA D –
  • FI – 100 dorso uomini – Mora (6), Sabbioni (8)
  • FI – 100 misti donne – Cocconcelli (7)
  • FI – 1500 sl uomini – Paltrinieri 14.18.10 (1), Acerenza 14.38.48 Q
  • FI – 50 sl uomini –
  • FI – 4×50sl donne – 

Le due precedenti giornate.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Bracciate azzurre: Alisia Tettamanzi, il sogno Olimpico e l'amore per la natura

Bracciate azzurre: Alisia Tettamanzi, il...

La stagione Olimpica porta con sé qualcosa di speciale, di diverso. La manifestazione a cinque cerchi è un evento unico, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu