Transgender: USA Swimming adotta le linee guida del CIO per i Summer Nationals

Già dall’ottobre 2018 USA Swimming aveva stabilito di consentire agli atleti delle categorie giovanili di competere nelle categorie riservate al loro “genere dichiarato”, a seconda che si identifichino come maschi o femmine. In vista dei Summer Nationals,  vertici del nuoto USA hanno confermato ai colleghi di SwimSwam che per potere essere convocati nelle rappresentative nazionali dovranno anche superare i test antidoping di USADA e rispettare i criteri stabiliti dal CIO per gli atleti transgender. In particolare per gli atleti in transizione da maschi a femmine si prevede che l’atleta:

  • si dichiari di genere femminile. La dichiarazione non può essere modificata per almeno quattro anni
  • dimostri di avere livelli di testosterone ematico inferiori a 10 millimoli/litro per almeno 12 mesi antecedenti la prima competizione
  • che tali livelli rimangano costantemente inferiori a 10 mmol/l per tutto il periodo nel quale desidera gareggiare nella categoria femminile

In caso di mancata rispondenza ai suddetti requisiti, la possibilità di gareggiare nelle competizioni femminili viene sospesa per 12 mesi.

Leggi l’articolo originale [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu