Doping russo: WADA chiede l’udienza pubblica

WADA, l’Agenzia mondiale antidoping, chiede ufficialmente al CAS (Corte per l’arbitrato sportivo) che le udienze per l’appello inoltrato da RUSADA (l’Agenzia “antidoping” russa) contro la sospensione delle attività dovuta alla mancata conformità agli standard siano pubbliche.

“Le indagini svolte da WADA in Russia legate alla mancata conformità hanno destato grande interesse in tutto il mondo. Riteniamo che questo dibattimento debba essere pubblico per fare sì che tutti possano comprendere l’oggetto del contendere e ascoltare i diversi punti di vista” dichiara Oliver Niggli, direttore generale dell’Agenzia.

Leggi il comunicato [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Costanza Cocconcelli: "A Napoli un record inaspettato, Kromowidjojo e Glinta veri leader"

Costanza Cocconcelli: “A Napoli un...

È una delle velociste su cui la nazionale punta per ripartire dopo il cambio generazionale. Ha fatto il suo esordio ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu