Nuova Zelanda: via al televoto

In ordine sparso: così le varie federazioni sportive e comitati olimpici nazionali stanno reagendo alla pandemia di coronavirus.

Particolarmente bizzarra l’iniziativa di Swimming New Zealand, che ha programmato i trials nazionali per il 31 marzo nonostante le raccomandazioni governative di evitare spostamenti e assembramenti (in Nuova Zelanda è stato proclamato il livello di allerta 2 su una scala di 4) non necessari e ha chiesto… Agli atleti se “sarebbero interessati” a partecipare.

Questo il testo dell’email inviata ai nuotatori neozelandesi:

In qualità di partecipante all’evento ti chiediamo se, considerate le tue necessità logistiche e l’attuale livello di allerta, se saresti comunque interessata/o a partecipare. Tieni per cortesia presente che il livello di allerta potrebbe variare nelle prossime 24-48 ore

Contattati da Swimming World Magazine, i vertici di SNZ non hanno ritenuto di rilasciare dichiarazioni.

Leggi la notizia su Swimming World Magazine [ENG]

Correlati:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu