Irregolarità amministrative, la LEN rigetta le accuse

la Lega europea di nuoto risponde alle notizie apparse su alcuni media stranieri riguardo una presunta serie di irregolarità amministrative che avrebbero coinvolto i vertici del bureau della federazione europea (il numero uno di Federnuoto Paolo Barelli, David Sparkes, ex capo responsabile del nuoto britannico e Tamas Gyarfas, ex presidente della federazione ungherese di nuoto) con un asciutto comunicato:

LEN respinge completamente le accuse riportate da alcuni media. A seguito di audizioni e verifiche interne, il bureau della Lega ritiene all’unanimità che tali accuse siano totalmente infondate.

Allo stato delle cose LEN ritiene che tutti i suoi organi abbiano sempre rispettato le linee di condotta e operato secondo principi di correttezza e trasparenza.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu