Idroterapia, un’azienda leader per l’attrezzatura da piscina

Al fianco di Nuotopuntocom ci sono i partner, che quotidianamente supportano il progetto editoriale. Tra i primi sostenitori c’è l’azienda Idroterapia e oggi vogliamo raccontarvela attraverso un’intervista al fondatore Massimiliano Fella.

 

Salve Massimiliano, ci introdurrebbe nel mondo di Idroterapia? 

Idroterapia nasce nel 2000. Inizialmente il focus era sulle Idrobike, poiché volevo dare agli impianti natatori la possibilità di avere attrezzatura sempre nuova, ma allo stesso desideravo garantire una certa flessibilità in termini di acquisto o di noleggio per un periodo medio/lungo. Oggi sono vent’anni di attività e l’azienda è cresciuta, si è sviluppata e si è orientata anche verso la produzione di nuovi strumenti fino a diventare uno dei leader di settore. Il nostro core business è quello di offrire una soluzione a problemi natatori relativi ai grandi attrezzi da piscina e in Italia siamo gli unici a proporre il noleggio di alcuni attrezzi. In particolare ci occupiamo di: Idrobike, Acqua Tapis Roulant , Acqua Jump, Jumping Bar per circuito funzionale in acqua, Aqua Boxing e Fondo Mobil.

A chi si rivolge la vostra azienda?

Il nostro target di riferimento è rappresentato gli impianti natatori e le strutture che organizzano corsi di acquafitness aperti al pubblico.

Quali sono i punti di forza di Idroterapia rispetto ai competitor?

Ciò che ci distingue dalla concorrenza è che siamo noi a pensare per i clienti. Abbiamo sempre a disposizione attrezzatura pronta a magazzino e diamo loro possibilità di gestire i contratti come meglio credono. Non occorrono finanziamenti, né grandi esborsi perché in fase iniziale é idroterapia che copre i costi. Un buon vantaggio per gli impianti, soprattutto in un momento così delicato, dopo l’emergenza sanitaria. Inoltre tutte le nostre attrezzature sono made in Italy e sono tra le più innovative, funzionali ed economiche sul mercato. 

Come è stata la ripresa dopo un periodo di lockdown? Il settore sportivo è stato uno dei più colpiti…

Durante il lockdown abbiamo fatto il possibile per andare incontro alle esigenze dei nostri clienti. In primo luogo abbiamo completamente bloccato la fatturazione e anche adesso, in un periodo di ripresa lenta, ci adattiamo in base alla loro situazione specifica e alla loro posizione geografica. Concretamente parlando, un impianto della Lombardia è stato colpito in maniera differente rispetto ad uno nel Lazio, pertanto ci adeguiamo.

E per il futuro? Avete dei progetti particolari?

Idroterapia è nata con un’idea ben chiara e la nostra volontà è quella di migliorarci anno dopo anno, ma vogliamo continuare a percorrere questa strada, in fondo siamo stati i propulsori di questo tipo di soluzioni che oggi si sono rivelate quelle ideali. Cerchiamo sempre di rinnovarci e proporre attrezzi nuovi annualmente.

Cosa l’ha colpita di Nuotopuntocom?

Siamo stati tra i primissimi sostenitori di nuoto.com e ci abbiamo creduto dal primo istante, per la serietà e autenticità del progetto.

Sul canale ufficiale YouTube di Idroterapia è possibile visionare i video delle attrezzature:

 

COLLEGAMENTI

Il sito ufficiale di Idroterapia

Acquabike

Facebook

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Minotti-Quadarella, missione compiuta. "Europeo di passaggio, ora concentrati sull'Olimpiade"

Minotti-Quadarella, missione compiuta. &...

Era attesa alla conferma della tripletta conquistata a Glasgow nel 2018 e la sua risposta non si è fatta attendere ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu