Lunedì 10 agosto al via “Da Porto a Porto”: Ercoli e Stochino tra i partecipanti

Ventidue i chilometri che separano Porto Ercole da Porto Santostefano; ventidue i chilometri che percorreranno gli atleti della terza edizione di “Da Porto a Porto”. Si terrà lunedì 10 agosto l’evento promosso dall’Associazione Tumori Toscana che mira a raccogliere fondi per rafforzare lo staff medico incaricato per le visite a casa dei malati oncologici

Al via alcuni big del nuoto di fondo quali il campione del mondo di gran fondo 2017 e 2018, Edoardo Stochino e Simone Ercoli, bronzo nella 5 Km ai mondiali di Montreal 2005, entrambi membri del Corpo Militare delle Fiamme Oro. Accanto a questi anche l’ex nazionale medaglia d’oro a squadre di Perth Gaia Naldini, le quattro promesse delle acque libere: Elena Tortora, Alessandro Addis, Gabriele Pannozzo e Federico Tamborrino e Simone Aringhieri, ex fuoriclasse del canottaggio italiano con quattro titoli nazionali. Spazio anche alla staffetta di atleti paralimpici: Alberto Cribori, Cristina De Tullio, Isabel Logioia, Sara Menardo, Marco Formenti e Stefano Salvatori.

Una manifestazione notevole in grado di raccogliere 55.000 euro nelle precedenti edizioni e grazie alla quale le visite al domicilio potranno passare da 170 a 225 ogni mese. Quest’edizione assumerà un’importanza particolare, dato il periodo di lockdown che ci siamo lasciati alle spalle: si punterà a curare i pazienti nel migliore dei modi e soprattutto nei luoghi meno accessibili.

Nello specifico, il Presidente dell’ATT Giuseppe Spinelli  si è dimostrato lieto e speranzoso per l’organizzazione dell’iniziativa, nonostante la contrazione e le difficoltà dell’attività di raccolta fondi conseguenti alla pandemia: “una vera ripartenza in nome dello sport come portatore di un messaggio di solidarietà verso chi è malato di tumore e sta affrontando una difficile battaglia”.

 

Photo G.Scala/Deepbluemedia

 

FONTE: TV PRATO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sport e sostenibilità: Giorgio Scala intervista Sara Franzini Gabrielli

Sport e sostenibilità: Giorgio Scala int...

Anche se la pandemia di Covid lo ha negli ultimi mesi fatto passare in secondo piano, il tema della sostenibilità ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu